Chiamami col tuo nome: James Ivory critica Luca Guadagnino

"Non è giusto nascondere le scene di sesso o di nudo", dice lo sceneggiatore Premio Oscar James Ivory del suo film Chiamami col tuo nome criticando le scelte estetiche del regista Luca Guadagnino

Da leggere

No Man of God: prime immagini dal film con Elijah Wood e Luke Kirby

Il film sul serial killer americano Ted Bundy, No Man of God, mostrano lo spettacolare lavoro dei protagonisti La società...

The Suicide Squad: il film è fatto e finito, parola di James Gunn

Il regista James Gunn ha parlato del suo film rivisitazione di quello del 2016, The Suicide Squad, e i...

The Falcon & The Winter Soldier: ecco il teaser dell’episodio finale!

L'attesissimo ultimo episodio della serie del momento, The Falcon & The Winter Soldier sta per arrivare: siamo pronti? Venerdì 23...

Luca Guadagnino non ha incluso scene di nudo o di sesso nel suo Chiamami col tuo nome, cosa che ha davvero indispettito lo sceneggiatore del film, il Premio Oscar James Ivory

James Ivory ha vinto l’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale grazie al suo lavoro per il film Chiamami col tuo nome, ma questo non significa che sia completamente soddisfatto del risultato finale. Lo sceneggiatore ha espresso disappunto in passato per la mancanza di una nudità maschile completa, ma non ha esitato a criticare il regista Luca Guadagnino per la scelta in una nuova intervista con The Guardian.

Quando Luca dice che non ha mai pensato di mettere la nudità, questo è totalmente falso. Si è seduto in questa stessa stanza dove sono seduto ora, parlando di come lo avrebbe fatto, quindi quando dice che è stata una decisione estetica consapevole di non… beh, è ​​solo una cazzata.

La scena di sesso presente nel film tra i personaggi interpretati da Timothée Chalamet e Armie Hammer non include nessuna nudità completa. La cinepresa di Guadagnino abbandona l’immagine dei loro corpi spostandosi sugli alberi scossi dal vento. Il regista ha spiegato al New York Film Festival l’anno scorso che la decisione di non mostrare nudità grafica o del sesso esplicito era stata consapevole.

Puntare lo sguardo sul loro modo di fare l’amore sarebbe stata una sorta di intrusione spietata. Penso che il loro amore sia in tutte le cose, quindi quando guardiamo verso la finestra e vediamo gli alberi, c’è un senso di testimonianza. Rifiuto con fermezza di non averlo mostrato per timidezza, perché penso che Oliver ed Elio, Armie e Timothée, tutti e quattro mostrassero un’intimità e una vicinanza molto forti in così tanti modi ed è stato abbastanza.

Ivory pensa il contrario. Lo sceneggiatore ha detto a Variety lo scorso ottobre che “c’erano tutti i tipi di nudità” nella sua sceneggiatura originale. The Guardian conferma che la bozza di Ivory menziona specificatamente che i personaggi principali sono mostrati nudi, una decisione creativa che è stata annullata una volta che Hammer e Chalamet hanno firmato i loro contratti. Per Ivory, questa decisione non sembra giusta.

Quando le persone vagano in giro prima o dopo aver fatto l’amore, e sono coperte a malapena dai lenzuoli, è sempre sembrato assurdo per me. Non mi è mai piaciuto farlo. E io non lo faccio, come sai. [In Maurice], i due ragazzi hanno fatto sesso e si alzano e sicuramente vedi tutto quello che c’è da vedere. Per me, è un modo più naturale di fare le cose che nasconderle, o fare quello che ha fatto Luca, che è quello di spostare la telecamera fuori dalla finestra verso alcuni alberi.

[amazon_link asins=’8823517575,B075TYM28J’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’895504c1-329b-11e8-be8e-45597334af82′]

Ultime notizie

No Man of God: prime immagini dal film con Elijah Wood e Luke Kirby

Il film sul serial killer americano Ted Bundy, No Man of God, mostrano lo spettacolare lavoro dei protagonisti La società...

Articoli correlati