bad boys for life cinematographe.it

La pellicola con Will Smith e Martin Lawrence ottiene un incasso importante. Mentre il ritorno di Robert Downey Jr. nelle sale non è all’altezza delle aspettative

L’esordio di Bad Boys for Life ai botteghini è stato entusiasmante, gli spettatori degli Stati Uniti hanno premiato il ritorno del duo formato da Will Smith e Martin Lawrence. La pellicola ha incassato nel primo week-end ben 68 milioni, facendo segnare il secondo maggiore incasso durante le festività dedicate a Martin Luther King, dietro ad American Sniper che all’uscita ne incassò 107. Delude invece il film con Robert Downey Jr. intitolato Dolittle, che segna solo 30 milioni di dollari.

Terzo posto in classifica per 1917, che ha guadagnato 27 milioni, mentre Jumanji: The Next Level alla sua sesta settimana ha incassato 12,5 milioni durante il fine settimana. Il quinto posto è occupato da Star Wars: L’Ascesa di Skywalker che ha ottenuto complessivamente nel week-end 10,6 milioni. La pellicola è alla sua quinta settimana di proiezione, ed ha incassato negli Stati Uniti fino ad ora 494 milioni.

Al sesto posto invece è presente la pellicole Piccole Donne, che ha ottenuto nel week-end 7,4 milioni, e complessivamente ha incassato 85 milioni. Al settimo posto invece c’è Il Diritto di opporsi, film con Michael B. Jordan che ha ottenuto nel fine settimana 6 milioni. L’ottavo posto è occupato da Cena con  Delitto – Knives Out che ha guadagnato 5,2 milioni e 146 milioni complessivi negli Stati Uniti. Nono posto occupato da Like a Boss, il film diretto da Miguel Arteta, che ha guadagnato nel fine settimana 4,5 milioni. Mentre al decimo posto, alla sua nona settimana in programmazione, c’è la pellicola d’animazione Frozen 2, che ha ottenuto 5 milioni durante il fine settimana.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE