Black Panther: Chadwick Boseman parla dell’impatto culturale del personaggio

L'attore ha parlato dell'importanza culturale di realizzare un film su un supereroe nero.

Da leggere

Venom 2 divide ampiamente la critica specializzata

Venom 2 arriva nelle sale italiane il 14 ottobre 2021 Venom 2 (Venom - La furia di Carnage) è uno...

Benvenuto sulla Terra: nel trailer della serie esploriamo il nostro pianeta con Will Smith

Benvenuto sulla Terra arriva su Disney+ a dicembre 2021 Benvenuto sulla Terra è la nuova docuserie National Geographic interamente presentata...

Netflix fornisce interessanti dati sui contenuti più visti della piattaforma

Netflix è ancora nell'Olimpo dei servizi più potenti del mondo dello streaming Netflix, servizio di streaming tra i più potenti...

Chadwick Boseman ha recentemente parlato con CNET sull’importanza del film Black Panther non solo per sé, ma per le persone nere negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Ecco cos’ha detto in merito:

“È davvero una straordinaria opportunità”, ha affermato Boseman, “non solo per me, ma per tutti noi, che possiamo finalmente uscire dai nostri gusci. Non solo per le persone nere, tutti sono entusiasti dell’opportunità di fare qualcosa che dovremmo già aver fatto. Le persone sono entusiaste di vedere nuove cose, ma credo che siano emozionati ancora di più a vedere cose che dovrebbero aver già visto “.

Chadwick Boseman ha aggiunto che il film su Black Panther includerà “diverse ideologie”, tessendo un arazzo complesso che non è ancora stato visto in un film sui supereroi firmato da un grande studio come la Marvel.

“Parte da un’idea nazionalista e si estende a un’idea del mondo collettivo”, ha detto Boseman. “C’è qualcosa che credo possa influenzare la gente in un modo particolare. Tutto questo tempo è stato necessario per ottenere maggior successo, ma ora il mondo è pronto, il mondo è in grado di riceverlo. È davvero una cosa speciale”.

Black Panther: finalmente un supereroe nero

Chadwick Boseman ha aggiunto che il significato del personaggio è stato così importante per lui, che quando ha ricevuto l’offerta, non c’era “nessuna possibilità al mondo che dicessi di no perché la proposta celava molte opportunità per far accadere la magia”.

Anche se Black Panther è stato creato da Stan Lee e Jack Kirby nelle pagine di Fantastic Four # 52 nel lontano 1966, il profilo del personaggio non è mai stato così alto come adesso. Quello che è stato generalmente considerato come uno dei personaggi preferiti dai fan è diventato un’importante icona culturale. A Boseman è stato chiesto se gli è mancato non avere modelli di ruolo come T’Challa, durante il suo periodo di crescita.

“Non sai cosa ti manca se non lo hai mai sperimentato” ha risposto Boseman. “Persone di origine africana, la maggior parte di noi è cresciuta accettando e amando Spider-Man. Amo ancora Spider-Man. Amo ancora l’Incredibile Hulk. Ho ancora quei personaggi che erano modelli di colore bianco, supereroi, eroi – in qualunque modo tu li chiami, non avevi altra scelta che accettarli, potevi aver creato altri supereroi nello sport o nella politica ma non poteva mai esserci niente come quel rinomato supereroe ampiamente accettato nello stesso modo”.

Le generazioni più giovani, ha sottolineato Boseman, non avranno la stessa mancanza di esposizione a personaggi eroici neri, crescendo: “Ma non sai se non l’hai mai sperimentato. Allo stesso modo, i bambini ora [non diranno],” non ci sarà mai un presidente nero”. Ci sono bambini che hanno conosciuto solo quello.”

[amazon_link asins=’B01MQRJ67Y,B01B8WVXTU,B01A7H84WG’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9c0dbd81-c460-11e7-a9f3-d1685f6efb0d’]

ViaCB

Ultime notizie

Venom 2 divide ampiamente la critica specializzata

Venom 2 arriva nelle sale italiane il 14 ottobre 2021 Venom 2 (Venom - La furia di Carnage) è uno...

Articoli correlati