The Batman - cinematographe.it

Presto sarà possibile cenare a Gotham proprio come Bruce Wayne, grazie all’inaugurazione del primo ristorante al mondo a tema Batman!

Big Hospitality ha recentemente annunciato che un ristorante ad ispirazione DC chiamato Park Row aprirà presto a Soho, quartiere di Londra. Il ristorante prende il nome dalla zona di Gotham, nota per essere il luogo in cui i genitori di Bruce Wayne – futuro Batman – vennero barbaramente uccisi.

Il seminterrato di 18.000 mq comprenderà cinque ristoranti e tre bar per un totale di 330 coperti, quando aprirà alla fine dell’anno nel sito di Brewer Street“, riferisce la pagina.

Robert Pattinson spaventato dai rumors per il suo ruolo

Il ristorante ‘immersivo’ presenterà un design che farà riferimento ai vari elementi del mondo Batman con spazi tra cui quelli di Pennyworth – nomi ispirati al maggiordomo di Bruce Wayne, Alfred – che serviranno piatti tipici britannici; The Penguin’s Iceberg Lounge offrirà un menù internazionale e spettacoli dal vivo; un ristorante omakase ad ispirazione Harley Quinn e il cocktail bar Old Gotham City completeranno l’offerta“, riferisce Big Hospitality.

Park Row sarà la prima impresa del Wonderland Restaurant Group, gestito da James Bulmer e Mark Garston, che ha recentemente rilasciato la seguente dichiarazione:

Il design proposto continua l’uso dello spazio come ristorante di fascia alta. Il ristorante sarà radicato nel DC Multiverse, portando i visitatori in un’avventura culinaria attraverso i molti universi immaginari famosi per i loro residenti supereroi come Batman, Superman e Wonderwoman … ha l’intenzione di invitare gli ospiti a sperimentare l’Universo DC senza rompere la quarta parete – il muro immaginario che separa il pubblico dalla performance.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE