Bans Off Our Bodies: Milla Jovovich tra le star in piazza a difesa dell’aborto

Milla Jovovich, Laura Dern e Padma Lakshmi sono solo alcune delle voci del "Bans Off Our Bodies", raduno in difesa dell'aborto tenutosi a LA.

Tante personalità si sono date appuntamento a Los Angeles in occasione della manifestazione “Bans Off Our Bodies“, organizzata per protestare contro la decisione della Corte Suprema di mettere in discussione la sentenza Roe v. Wade, che se dovesse perdere di validità vedrebbe fino a 36 milioni di persone negli Stati Uniti perdere l’accesso all’aborto. A parlare in occasione del raduno sono stati il sindaco Eric Garcetti, il membro del Congresso Karen Bass e l”avvocato Gloria Allred. Quest’ultima ha affermato che “l’aborto è una pratica sanitaria essenziale” e ha ricordato una dolorosa esperienza personale: negli anni ’60, prima della storica sentenza, Allred fu costretta a un aborto illegale in California, in seguito al quale rischiò di morire a causa di un’infezione.

Di fronte alla folla del “Bans Off Our Bodies”, una delle oltre 380 manifestazioni organizzate in giro per gli Stati Uniti, hanno parlato anche diverse attrici, fra cui Milla Jovovich. La star della saga cinematografica Resident Evil aveva dato appuntamento ai propri follower sui social di fronte al City Hall, invitando le persone a unirsi a lei nel “sostenere un movimento di cui davvero non dovrebbe esserci bisogno al giorno d’oggi”. In strada è scesa anche Laura Dern, che presto rivedremo in Jurassic World – Il Dominio, fotografata assieme alla conduttrice televisiva Padma Lakshmi mentre tiene un cartello che recita: “L’aborto è un diritto”. A sostegno di tale diritto si è espressa anche Lisa Ann Walter, star della serie mockumentary Abbott Elemetary, la quale sta lavorando con SAG-AFTRA (sindacato dei lavoratori attivi nel campo dello spettacolo) per informare le persone delle leggi sanitarie in vigore in ogni Stato e decisa a non fermarsi “finché non sarà garantita autonomia alle donne di tutta la nazione”.

Leggi anche – Harry Potter, l’interprete di Draco Malfoy svela perché è stato scelto: “Non ne sapevo nulla”

La manifestazione è stata organizzata da associazioni quali Planned Parenthood e Women’s March Foundation, che dopo l’elezione di Donald Trump erano riuscite a portare milioni di cittadini nelle strade per protestare contro l’elezione del tycoon. Di seguito, alcuni degli scatti pubblicati dalle star per promuovere il raduno.

Fonte: Variety

Articoli correlati