Stan Lee, Marvel Studios, cinematographe.it

Per Avengers: Endgame la Marvel ha ringiovanito Stan Lee di ben 45 anni. Il risultato è stato ottenuto grazie al lavoro della Lola Visual Effect

L’apparizione di Stan Lee in Avengers: Endgame avviene in un momento particolare della pellicola. Si tratta infatti della scena in cui Tony Stark torna indietro nel tempo assieme a Captain America nel 1970. Durante quella scena vediamo uno Stan Lee visibilmente più giovane che sfreccia all’interno di un auto d’epoca.

Per realizzare quel tipo di effetto visivo e di ringiovanimento è stata utilizzato il supporto della Lola Visual Effect. Trent Claus è uno dei componenti della Lola vfx, ed è stato quest’ultimo a raccontare quanto si sia lavorato sul ringiovanimento della leggenda Marvel per Avengers: Endgame, e non solo.

C’è stato molto meno lavoro da fare in Captain Marvel. Perché lì si parlava di un ringiovanimento di circa dieci anni, cosa che non risulta particolarmente visibile per un uomo di quell’età. Mentre per Endgame siamo dovuti tornare indietro di 45 anni, perciò parliamo di una quantità di tempo considerevole.

Riguardo al tipo di lavoro che svolge la Lola Visual Effect Trent Claus ha parlato di un’operazione che viene scandita frame dopo frame, e che tratta le varie inquadrature come fossero disegni, lavorando su ombre e luci.

Insomma si tratta di operazioni che sono diventate fondamentali nel tempo, ma che la Marvel ha utilizzato fin dalle primissime pellicole dell’MCU.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE