a quiet place - Un posto tranquillo, Cinematographe.it

Gli autori di A Quiet Place – Un posto tranquillo hanno recentemente ammesso in un’intervista che a un certo punto durante la produzione, hanno preso in considerazione la possibilità di collegare il film al franchise di Cloverfield

A Quiet Place – Un posto tranquillo ha finalmente debuttato nelle sale e finora è stato molto ben accolto. In una recente intervista con Slashfilm, Bryan Woods e Scott Beck, gli autori del film hanno rivelato di aver brevemente considerato l’idea di far diventare il film parte del franchise di Cloverfield. Mentre i mostri del film e il concept originale lo renderebbe sicuramente simile ai precedenti episodi della Cloverfield, la coppia creativa alla fine ha deciso di non farlo. Come spiega Beck:

Era una di quelle cose che, immagino, ci passasse per la testa e avevamo parlato con i nostri rappresentanti di questa possibilità. Era un tempo strano, però, perché quando stavamo scrivendo la sceneggiatura, 10 Cloverfield Lane era alla Paramount. In realtà stavamo parlando con un dirigente di questo film e dal punto di vista formale sembrava che ci potesse essere un crossover, ma quando finalmente abbiamo portato il copione finale alla Paramount, lo hanno visto come un film totalmente diverso.

Quello che è stato davvero incredibile per il processo per cui ci sentiamo molto grati è lo studio che ha abbracciato questo strano film senza dialoghi a braccia aperte. Non hanno mai pensato di personalizzarlo come un film di Cloverfield, penso in parte perché concettualmente era in grado di reggersi da solo.

Negli ultimi due anni, Paramount ha trasformato il franchise di Cloverfield in un esperimento unico, collegando script precedentemente non connessi. Finora, il franchise è composto da Cloverfield, 10 Cloverfield Lane e, più recentemente, da The Cloverfield Paradox, che ha fatto il suo debutto su Netflix all’inizio di quest’anno. Sembra che A Quiet Place – Un posto tranquillo si sia trovato, a un certo punto, in una situazione simile. Prima della sua uscita, i fan del franchise di Cloverfield hanno persino iniziato a teorizzare che il film fosse effettivamente: non era una speculazione così assurda, dopotutto. Woods ha aggiunto un altro fattore che ha influenzato la decisione di mantenere il film come un’entità separata:

E la nostra più grande paura era – amiamo Bad Robot, amiamo le persone laggiù, e ovviamente J.J. [Abrams] è certamente un eroe per noi – ma una delle nostre più grandi paure è stata quella di essere travolti da una sorta di franchise o riproposti per qualcosa del genere. La ragione per la quale dico “paura più grande” – amiamo i film di Cloverfield, sono eccellenti. Però come spettatori, desideriamo vedere idee originali.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE