The Deuce - La via del porno, Cinematographe.it

Siamo nel 1985, sono passati ben 14 anni dalla prima stagione, quando le cose sulla Deuce erano completamente diverse. All’epoca personaggi come Candy si prostituivano, mentre altre donne, oltre alla prostituzione, dovevano aggiungere la dipendenza dal “pappone” di turno. Ora la vita dei protagonisti di The Deuce è cambiata in meglio, e ognuno ha ottenuto il suo riscatto: Candy è divenuta una regista, i fratelli Martino gestiscono locali grandi e importanti a New York, Lori si è trasferita a Los Angeles ed è libera dal suo pappone deceduto C.C. Ma qualcosa pesa sulle loro spalle, l’ondata di un’epoca di totale trasformazione, e lo spettro di una malattia che condizionerà la vita di milioni di persone in tutto il mondo negli anni Ottanta: l’Aids.

The Deuce: l’evoluzione dei protagonisti verso la terza stagione

The Deuce, Cinematographe.it

La terza e ultima stagione di The Deuce racconta il cambiamento di un’epoca, con i personaggi protagonisti impegnati a cavalcare l’onda dei tempi che corrono. Su tutte le novità prevale l’arrivo del VHS, la videocassetta, che rivoluzionerà l’industria cinematografica, e non solo.

Il telefilm The Deuce ha raccontato l’evoluzione del mondo del porno, e ovviamente l’arrivo delle videocassette cambierà il modo di produrre, e soprattutto distribuire i film a luci rosse. Candy (una straordinaria Maggie Gyllenhaal), da donna che ormai ha una voce importante nell’ambiente, dovrà adeguarsi al nuovo mezzo, anzi, lo anticiperà direttamente (così come abbiamo visto nel finale della seconda stagione, quando Harvey le mostra uno dei primi videoregistratori in circolazione).

The Deuce – Stagione 3: ecco il trailer degli episodi finali

Così come abbiamo visto nel trailer della terza stagione, anche gli attori dovranno adeguarsi al nuovo mezzo, che impone produzioni più massicce e numerose. Sorge l’esigenza di caratterizzarsi e di far notare il proprio prodotto all’interno del mercato, per questo motivo Lori (Emily Meade) dovrà spingersi sempre più in là con performance ancora più audaci.

Mentre i fratelli Martino (con un grandissimo James Franco impegnato nel doppio ruolo), cercheranno una volta per tutte di allentare la morsa sempre più opprimente della mafia, grazie alla quale hanno però costruito la loro ricchezza. Soprattutto Vincent, il più intraprendente dei due fratelli, già nella seconda stagione ha dato segnale di stanchezza e di voglia di iniziare un nuovo percorso. Mentre Frankie, nonostante una moglie e dei figli, non riuscirà a evitare ancora una volta di cacciarsi nei guai.

The Deuce: tra AIDS e rivoluzione edilizia negli anni Ottanta

The Deuce, Cinematographe.it

Ma l’elemento che spiccherà maggiormente in questa ultima stagione di The Deuce sarà l’arrivo dell’Aids, che ovviamente sconvolgerà l’industria del porno, e la vita sessuale dei protagonisti. Così come è noto, la particolare diffusione della malattia condizionerà in maniera forte la comunità LGBT, e uno dei personaggi più importanti della serie: stiamo parlando di Paul (interpretato da  Chris Coy). Dopo che nella seconda stagione il giovane barista aveva deciso di avviare una propria attività, in questa ultima stagione dovrà fare i conti con l’avvento di una malattia che ha fortemente gravato sulla comunità omosessuale nel corso degli anni Ottanta.

Ovviamente la serie è ricca di personaggi che fanno da contorno alle vicende dei protagonisti: come l’ex pappone Larry (interpretato da  Gbenga Akinnagbe) che ha saputo reinventarsi come attore porno, oppure l’ex prostituta Darlene (Dominique Fishback) che prova a cambiare vita diventando una commessa, e cercando di riprendere gli studi.

The Deuce – Stagione 3: la serie HBO fissa la data della première

A far da sfondo alle storie dei tanti protagonisti della serie, ci sarà proprio la “Deuce”, la 42esima strada che tra gli anni Settanta e Ottanta ha rappresentato un luogo malfamato di New York, e che le varie amministrazioni comunali, a partire dalla metà degli anni Ottanta, hanno cercato nel tempo di ripulire, arrivando a creare, tra le altre opere, quella che oggi viene chiamata Times Square. E, sotto questo punto di vista, il 1985 sarà proprio l’anno di svolta, l’ultimo nel quale la “Deuce” apparirà ancora così come i protagonisti della serie l’hanno conosciuta.

The Deuce – La via del porno è l’ennesimo prodotto di qualità offerto da HBO, e che è riuscito nel corso di due stagioni (e dell’imminente terza) a offrire uno spaccato sociale e di vita di un’epoca passata, dando il sapore dei classici della cinematografia ambientati a New York (su tutti spiccano le atmosfere dei film di Martin Scorsese).

Un cast di livello, nel quale spiccano attori come Maggie Gyllenhaal e James Franco, ha saputo confezionare, fino a ora, una serie in grado di raccontare pezzi di vita vissuta in una particolare epoca, e storie di personaggi intriganti.

The Deuce: Maggie Gyllenhaal paragona Candy a Stormy Daniels

L’ultima stagione di The Deuce chiuderà il cerchio con un percorso nato sulla strada e che ha portato i protagonisti in alto, a scalare le vette dei grattacieli della Grande Mela, facendoli entrare nei locali prestigiosi newyorkesi, e all’interno di importanti studi cinematografici. Ma, nonostante tutto, la fine di un’era malsana e segnata dall’illegalità, avrà sui protagonisti della serie il sapore della fine dell’ “età dell’oro”.

Cos’altro riserverà l’ultima stagione di The Deuce? Lo scopriremo a breve. La serie andrà in onda a partire dall’8 ottobre su Sky Atlantic.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto