La casa di carta – Parte 3: le location della terza stagione

In quali luoghi si svolge La casa di carta - Parte 3? Ecco le location da sogno che ospitano gli eventi della terza stagione della serie Netflix.

Da leggere

Addio a James Michael Tyler, celebre il ruolo di Gunther in Friends

James Michael Tyler era malato da tempo Ci è giunta purtroppo una triste notizia: come riportato da The Hollywood Reporter,...

Guida astrologica per cuori infranti: recensione della serie TV Netflix

Prendete un pizzico di Bridget Jones, aggiungete una spolverata di Jessica Day, aggiungete i segni zodiacali e tutta la...

Avete visto il fratello di Alec Baldwin? La somiglianza è notevole e ha chiesto di pregare per la disgrazia che ha colpito Alec

Alec Baldwin, attore, comico, doppiatore e attivista statunitense, vincitore di numerosi premi, è stato di recente coinvolto in un...

Block title

Nonostante la sua caratterizzazione fortemente ispanica La casa di carta ha saputo nutrire un’atmosfera globale, che collega ogni angolo del pianeta in modo omogeneo, permeando la narrazione con immagini, suoni e colori di tutto il mondo… almeno per quanto riguarda tutti gli eventi che accadono collateralmente ai furti spettacolari, rigorosamente svolti nel cuore pulsante di madre patria Spagna.

La casa di carta – Parte 3: spiegazione del finale di stagione

Nel terzo volume di La casa di carta i personaggi tornano a farci sognare di altri orizzonti anche solo con i loro nomi di battaglia, ma soprattutto riprendendo le loro vite a distanza di due anni dal termine del colpo alla Zecca di Spagna. Il secondo volume della serie si era concluso ritraendo i protagonisti alle prese con le loro nuove vite negli angoli più disparati del mondo: l’ultima regola del Professore imponeva infatti di non stabilirsi in Europa.

La casa di carta - Cinematographe.it
Isla San Blas (Panama) è la nuova casa di Tokyo e Rio.

Proprio da questa situazione riparte La Casa di Carta: Parte 3. I nostri eroi fuorilegge fuggono dai radar della polizia spagnola e dell’Europol rifugiandosi su spiagge caraibiche e le verdi acque asiatiche. In America centrale e meridionale troviamo gli innamorati Tokyo e Rio, uniti sulla loro isola di San Blas (Panama) almeno fino a quando lei decide di spostarsi lasciando Rio in balia delle forze dell’ordine; in Argentina si è invece rifugiata l’improbabile coppia Helsinki-Nairobi, pronti a scuotere Buenos Aires e dintorni con le loro scorribande.

La Casa di Carta – stagione 4 si farà! Quando esce su Netflix e cosa sappiamo

Dall’altro lato del mondo, nel sud-est asiatico, ritroviamo invece il Professore e Raquel nelle Filippine: in realtà, a causa di problemi burocratici le riprese si sono svolte in Thailandia (tra Patong, Phuket e Pattaya) per riprodurre l’isola filippina di Palawan. Il loro nuovo assetto ha ancora tutto l’aspetto di un nuovo quartier generale, verso cui far confluire tutti in caso di estremo pericolo. Molto più romantica e spensierata è invece il nuovo assetto familiare di Denver e Stoccolma, che vivono una vita da sogno a Java, in Indonesia, insieme al nuovo piccolo arrivato Cincinnati, completamente immersi nella cultura locale e non troppo convinti a tornare nella mischia di nuovi colpi ai danni del sistema.

La casa di carta nella terza stagione fa viaggiare tutti intorno al mondo per poi tornare a Madrid

Per la famosa teoria del “battito di ali di una farfalla”, gli eventi che accadono a Rio hanno un effetto a cascata sul gruppo: prima su Tokyo, poi sul Professore e Raquel, finendo con il riportare tutto il gruppo insieme, pronto a riscattare il loro compagno di avventura con un nuovo colpo nel cuore della Spagna. Il movimento generale di La casa di carta è quindi fortemente centripeto, riportando tutti i protagonisti ancora una volta nel centro di Madrid, compreso Rio che per sfuggire alle leggi terrestri è mantenuto prigioniero dalla polizia in una zona grigia dello spazio aereo oceanico. L’obiettivo del nuovo colpo è la banca centrale nazionale, il Banco de Espana: per le riprese degli interni sono state riprodotte le scenografie, così come per le scene delle esplosioni svolte di fronte all’ingresso.

La Casa di Carta – Parte 3: le frasi più belle della serie tv Netflix

La casa di carta - Cinematographe.it
La terrazza del piazzale Michelangelo fa da sfondo a uno degli incontri di Berlino e il Professore.

Come si scopre ben presto, l’idea del colpo della terza stagione de La casa di carta è in realtà frutto di molti anni prima, quando Berlino e Palermo avevano architettato il piano durante il loro “ritiro spirituale” in Toscana. I flashback che intervallano tutta la narrazione rivelano queste prime fasi del piano, con un primo incontro tra Berlino e il Professore nel centro di Firenze, tra Piazza Duomo e Piazzale Michelangelo, per poi spostarsi in un monastero nei pressi del capoluogo toscano, vicino a Pratovecchio, in provincia di Arezzo. La convivenza tra i tre ladri e i monaci che vivono silenziosamente in quel luogo di ritiro si sviluppa in piena serenità, permettendo ai tre di mettere a punto il nuovo piano, perfezionando ogni minimo dettaglio. O quasi.

La Casa di Carta: Parte 3 – recensione della serie TV Netflix

La casa di carta – Parte 3 è su Netflix.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Addio a James Michael Tyler, celebre il ruolo di Gunther in Friends

James Michael Tyler era malato da tempo Ci è giunta purtroppo una triste notizia: come riportato da The Hollywood Reporter,...

Articoli correlati