Creeped Out – Racconti di Paura: cosa sappiamo della serie Netflix?

Netflix ci propone una nuova serie tv, dal titolo Creeped Out - Racconti di paura. Abbiamo raccolto in un articolo tutto ciò che sappiamo su di essa

Sorprendentemente su Netflix Italia è stata caricata la serie antologica Creeped Out – Racconti di paura, una serie tv – per lo più adolescenziale – il cui comune denominatore è la paura. Creata da Bede Blake e Robert Butler e coprodotta da CBBC Productions e DHX Media, Creeped Out è un’antologia, significa cioè che ogni episodio – della durata di 24 minuti ciascuno – racconta una diversa storia, il cui filo conduttore è affidato a “il Curioso”, una figura che compare in ogni inizio e fine episodio e che raccoglie, come fosse un album, tutte le inquietanti storie che compongono la serie. Prima di spulciare questi nuovi succulenti episodi e in attesa della seconda stagione, annunciata questa estate, ecco tutto quello che sappiamo su Creeped Out – Racconti di paura.

Creeped Out è su Netflix, da dove questa serie TV?

creeped out

Creeped Out è nata grazie alla collaborazione di Bede Blake e Robert Butler, che per scrivere di questa serie hanno dovuto trafugare tra i prodotti televisivi di paura che hanno segnato loro da bambini. Innanzitutto Piccoli Brividi, come dimostrato dal riferimento alla marionetta incantatrice che manipolizza la protagonista del secondo episodio. Tra i più grandi ispiratori della serie, compare nientepopodimeno che Steven Spielberg, il re dei film fantascientifici per bambini. A ispirare i due creatori è stata, in particolare, Storie incredibili, una serie televisiva antologica del 1985, scritta e diretta da Spielberg, insieme anche a William Dear, Martin Scorsese e Clint Eastwood, in cui venivano raccontate diverse storie legate solo attraverso alcuni scorci di trama.

Creeped Out: la trama degli episodi della serie Netflix

creeped out

Come suddetto, Creeped Out è una serie antologica e, come tale, ha il compito di intrattenere lo spettatore con storie diverse l’una dall’altra. Così come Black Mirror prima di lei, Creeped Out racconta differenti storie, i cui protagonisti sono degli adolescenti alle prese con eventi soprannaturali e inquietanti. Si racconta, ad esempio, nel primo episodio dal titolo Marti, la storia di Kim, una ragazzina che scopre la popolarità grazie al suo nuovo cellulare, senza sapere però che l’intelligenza artificiale del dispositivo ha vita propria ed è troppo attratta dalla quotidianità della sua padrona. Nel secondo episodio, dal titolo Marionette, la protagonista è un’altra ragazza, Jessie, che stanca degli opprimenti genitori scappa in spiaggia, dove incontra una strana marionetta che le fa una proposta allettante.

In Creeped Out si affrontano anche temi attuali, come ad esempio il bullismo, sviluppato nel sesto episodio dal titolo Troll. In questo caso il protagonista è Sam, un bulletto che – dopo un ulteriore post cattivo su un social – si trasforma letteralmente nella mostruosa figura mitologica. Dai temi attuali quali il bullismo, si passa anche ad argomenti molto più fantascientifici, come ad esempio il viaggio nel tempo o nello spazio, sviluppati rispettivamente negli episodi 9 e 10. In Un ragazzo chiamato Red, Vincent – il protagonista – trova un portale nella casa della zia che lo porta indietro nel tempo, dove incontrerà suo padre da giovane, con il quale stringerà una forte amicizia. Nel decimo episodio invece, Thomas scopre uno strano luogo in cui si è schiantata una creatura finita lì da molto molto lontano. Gli ultimi due episodi – il dodicesimo e il tredicesimo – raccontano invece la stessa storia, divisa in due parti. Ambientata in un circo, questa è la narrazione di Ace, l’artista principale del gruppo che si pone delle domande sospettose sulla nuova arrivata.

Creeped Out: il cast

creeped out

Creeped Out non è una serie originale, né per i temi trattati né per il modo in cui racconta le storie. Ci sono stati infatti, prima di questa serie, esempi di racconti di paura scritti prettamente per i ragazzini. L’esempio lampante è dato da Piccoli Brividi e, come le storie di paura scritte da Robert Lawrence Stine, anche Creeped Out nasce, con lo scopo di aiutare le nuove generazioni ad approcciarsi e ad affrontare il genere horror, che ancora adesso – nonostante si sa che sia finzione – spaventa una grande quantità di spettatori. Creeped Out è quindi una serie per gli adolescenti, con adolescenti come protagonisti. Tra questi menzioniamo Sydney Wade (apparsa in un episodio della serie Sherlock e in alcuni di Doctor Who), Rhys Gannon, Jonathan Blake, Tiffany Elefano (Still Closed), Malen Clarkson, Rebecca Hanssen, Tillie Amartey, Romy Weltman (comparsa nella serie tv Shadowhunters), Jordan Poole, Leah Choudhry.

Per molti di questi attori Creeped Out è la loro prima esperienza nel campo cinematografico. Per altri, invece, prima di questa serie – che potrebbe decretare il loro successo – hanno preso parte come comparse solo in pochissime altre serie tv, come ad esempio Sherlock, Doctor Who o Shadowhunters.

Crepeed Out quindi, comparsa quasi improvvisamente su Netflix, sarà un ottimo modo per passare le serate insieme ai vostri bambini, in attesa del giorno più spaventoso dell’anno: Halloween.

Articoli correlati