Ant-Man and the Wasp: Quantumania – 10 interrogativi sul film Marvel

I trailer di Quantumania hanno aumentato l'hype dei fan, ma cosa mostrano? Scorpiamolo insieme

Il Marvel Cinematic Universe sta per entrare ufficialmente nella Fase 5 e ad introdurci questo nuovo viaggio troviamo Ant-Man and the Wasp: Quantumania. Il terzo film dedicato al supereroe interpretato dal sempre giovane Paul Rudd sembra discostarsi dai tonici comici che l’hanno preceduto, abbracciando così una narrazione più serie. Questo almeno è quello che ci viene suggerito dai trailer rilasciati e che mostrano la potenza di una nuova minaccia. Parliamo ovviamente del Kang di Jonathan Majors, variante di quello che da tutti viene identificato come Immortus e visto nel finale di Loki. Non solo, le immagini sono accompagnate da un’interessante dicitura: “assisti alle origini di una nuova dinastia”.

Ant-Man and The Wasp Quantumania - Cinematographe.it

Come sappiamo il primo film sugli Avengers dopo Endgame, in uscita nel 2025, si intitolerà proprio The Kang Dinasty. È giusto presupporre che in Ant-Man and the Wasp: Quantumania qualcosa cambierà le sorti del MCU, introducendo le tanto temute varianti del villain. Tuttavia, questo è soltanto uno degli interrogativi che gravitano intorno al film, di cui molto è stato svelato e altrettanto è tenuto ben nascosto. Tentiamo quindi l’insidiosa strada delle speculazioni, partendo da ciò che sappiamo sulla storia che andremo a vedere al cinema dal 15 febbraio.

1. La vita di Scott Lang dopo Avengers: Endgame

Scott e Hope Van Dyne nel nuovo film Marvel; Cinematographe.it

Le prime rivelazioni sono arrivate nella serie Disney+ Ms. Marvel, in cui scopriamo l’esistenza di un podcast gestito da Scott alias Ant-Man. Inoltre, sembra che i fatti riguardanti la battaglia contro Thanos siano stati divulgati proprio da Lang, portando a conoscenza la popolazione di ciò che è realmente successo. Il primo trailer lo vede camminare per strada, dare il cinque ai passanti e comparire negli zaini dei ragazzini. Non tutti però hanno ben chiaro chi sia, e in una scena un uomo lo scambia per Spider-Man; sono entrambi due eroi “insetto” ed è facile sbagliarsi.

Scott partecipa alle anteprime degli eventi insieme a Hope Van Dyne (Evangeline Lilly). Insomma, la sua vita sembra andare per il meglio, o almeno è ciò che sembra. Questo perché il secondo trailer vede la figlia, Cassie, uscire di prigione e pensiamo sia proprio il padre a tagliare fuori dai guai. Forse il loro rapporto si è incrinato nel tempo, conseguenza del lungo distacco dovuto allo snap del titano pazzo. Chissà cos’altro verrà mostrato in Ant-Man and the Wasp: Quantumania o se questa parte avrà breve durata.

2. Ant-Man and the Wasp: Quantumania, la via per il Regno Quantico

Regno Quantico Marvel; Cinematographe.it

Sempre secondo le immagini del primo trailer, la famiglia Van Dyne/Lang sembra entrare nel regno quantico attraverso un meccanismo ideato da Cassie. Nel particolare il congegno invia segnali nel piccolo mondo e sembra che questi siano stati ascoltati dalla persona sbagliata, Kang. In molti hanno storto il naso, in quanto ancora una volta errori e casualità la fanno da padrone. Un caso simile è avvenuto con Spider-Man: No Way Home, nel quale dopo l’incantesimo del Doctor Strange arrivavano i nemici di altri universi dell’arrampicamuri. Speriamo che tale escamotage non venga utilizzato ancora una volta o potremmo pensare di avere a che fare con degli sprovveduti e non degli eroi.

Una teoria è che Kang (Jonathan Majors) abbia comunicato con il mondo esterno, irretendo così la giovane Cassie e convincendola così a creare il congegno. Un po’ come il diario di Tom Riddle ha fatto con la povera Ginny Weasley.

3. Tutti insieme senza tuta nel Regno Quantico

Ant-Man and the Wasp: Quantumania; Cinematographe.it

Un’altra curiosità riguarda la capacità di rimanere nel Regno Quantico senza tuta, fatto fino a poco tempo fa impossibile. Anche in questo caso ci potrebbe essere una spiegazione logica e ha a che fare con gli altri personaggi che compariranno in Ant-Man and the Wasp: Quantumania. Janet e Hank sono sprovvisti di tuta, come gli strampalati abitanti del luogo. Probabile che la tecnologia posseduta da Kang stabilizzi una parte del Regno Quantico, consentendo così a chi ci abita di poter vivere in serenità. A questo punto sorge spontanea una domanda, come ci sono finiti in primo luogo? Vediamo strane umanoidi, magari nativi del posto, ma anche esseri umani. Auspichiamo ad una risposta sensata.

4. Il ruolo di Janet Van Dyne in Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Michelle Pfeiffer è Jante Van Dyne; Cinematographe.it

La Janet Van Dyne di Michelle Pfeiffer è rimasta ben 30 anni all’interno del Regno Quantico prima di essere liberata in Ant-Man and the Wasp. Un’impresa impossibile, vista la natura del posto, ma la donna sembra esserne uscita completamente rinnovata e dotata di nuovi poteri. Ci siamo chiesti per lungo tempo come abbia fatto e Quantumania risponderà proprio a tale quesito. L’eroina sembra conoscere Kang e il suo dominio e questa ci fa presupporre che in quegli anni abbia abitato proprio lì. Non sappiamo quale sia stata la natura del loro rapporto o quanto Janet sappia del piano di Kang, di sicuro avrà un ruolo centrale all’interno del film.

La sentiamo dire che il villain è dotato di poteri incommensurabili ed è capace di riscrivere il tempo stesso. Che dire, non si scherza con Jonathan Majors, ma è proprio quello che andranno a far i protagonisti.

5. Bill Murray e William Jackson Harper all’interno del film

Ant-Man and The Wasp: Quantumania - Cinematographe

Bill Murray in un film Marvel, c’è chi se lo aspettava e chi mente. La notizia è rimasta celata per lungo tempo, finché non è stato l’attore stesso a divulgarla durante un’intervista a The Eli Manning Show. Qui Murray ha affermato che: “Il mio superpotere nel film è questo: sono un tizio molto cattivo”. Non solo, reduci dell’intervista i Marvel Studios hanno confermato l’identità del personaggio, ossia Lord Krylar. Questi non è altro che il governatore della ridente Axia, “una bizzarra quanto accogliente comunità all’interno del Regno Quantico”. Inoltre, sappiamo che Krylar è una vecchia conoscenza di Janet.

Nei fumetti Marvel, Lord Krylar è comparso soltanto una volta e nello specifico nel 1972 all’interno di una storia sul Golia verde. Parliamo di Incredible Hulk 156. Se volessimo lanciarci in qualche speculazione è probabile che il personaggio sia in combutta con Kang o da questi tenuto al guinzaglio. Detto ciò, l’outfit e la descrizione del ruolo di Murray emanano vibes a la Gran Maestro, interpretato da Jeff Goldblum in Thor: Ragnarok.

William Jackson Harper in Ant-Man and the Wasp: Quantumania; Cinematographe.it

Tuttavia non è il solo personaggio ad essere ammantato da un’aura di mistero, perché a lui si aggiunge Quaz le cui vesti vengono indossate da William Jackson Harper (il Chidi di The Good Place). Ma cosa sappiamo a riguardo? Ben poco, se non della sua telepatia. In molti pensano si tratti di Quasar, per via della similitudine del nome. Soltanto l’uscita di Ant-Man and the Wasp appagherà la nostra curiosità.

6. La versione live action di MODOK

MODOK in Ant-Man 3; Cinematographe.it

Ant-Man and the Wasp: Quantumania è colmo di interessanti personaggi e comparse, ma quello che ha risvegliato gli animi dei fan è stato l’arrivo del famoso villain, MODOK. Il nome è in realtà l’acronimo di Mental Organism Designed Only for Killing. In origine il personaggio era un tecnico della A.I.M (Avanzate Idee Meccaniche) – un gruppo di cattivi – e da questi trasformato nell’essere che è ora. Eppure, sembra che la sua versione nel Marvel Cinematic Universe avrà una origin story totalmente diversa. Questo perché nel secondo trailer ci vengono rivelate le fattezze del personaggio. L’immenso testone è infatti quello di Corey Stoll, interprete di Darren Cross alias Calabrone nel primo Ant-Man.

Se ricordate bene, alla fine del film l’uomo viene sconfitto da Scott dopo che questi gli danneggia la tuta. Vediamo gli arti del Calabrone accartocciarsi freneticamente mentre si rimpicciolisce fino allo stato subatomico. La teoria parte proprio da qui, collegando il primo film con il MODOK che vedremo in Ant-Man and the Wasp: Quantumania. Lo vediamo infatti in possesso di una testa gigantesca, sorretta da una tuta a levitazione da cui fuoriescono degli arti piccoli e fragili. Darren è finito così nel Regno Quantico in uno stato precario ed è probabile che sia stato aiutato da Kang, che ne ha fatto un suo accolito.

7. Il Kang di Jonathan Majors in Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Kang il Conquistatore; Cinematographe.it

Dai vari panel dedicati ai film Marvel abbiamo appreso che Kang il conquistatore sarà il nuovo nemico degli Avengers, sostituendo così il Thanos di Josh Brolin. Il personaggio è stato introdotto nella serie Disney+ dedicata a Loki, nel quale compare nelle vesti di Colui che rimane. Questi racconta la propria storia e di come dopo varie ricerche abbia scoperto il multiverso e le proprie varianti. Dopo una guerra per il potere, questo Kang ha deciso di recidere le varie linee temporali e crearne soltanto una, portando così la pace. La sua morte per mano si Sylvie (variante di Loki) ha riaperto il multiverso, riportando indietro tutti i “conquistatori”.

Seguendo tale ragionamento è possibile che il Kang che vedremo in Ant-Man and the Wasp: Quantumania non sarà lo stesso del film dedicato agli Avengers, ma tutto è possibile. Ciò che si sembra palese è la fedeltà alla controparte cartacea, con tanto di costume verde e viola ed elmo blu. L’uomo è anche solcato da due cicatrici sul volto, esattamente come il villain fumettistico; anche se in quel caso non si tratta di cicatrici. Questi sembra essere il signore del Regno Quantico, ma qual è il suo scopo? Vediamo di scoprirlo.

8. La fuga dal Regno Quantico

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, chi morirà? Cinematographe.it

Dal secondo trailer sappiamo che Kang ha in serbo per Scott una missione. I due stringeranno un accordo, nel quale il villain darà all’eroe tempo. Il tempo di cui si sembra parlare è quello riguardante la figlia di Scott, Cassie. L’uomo è stato per alcuni anni in carcere ed è rimasto per 5 anni terrestri nel Regno Quantico, perdendosi così una bella fetta della vita di Cassie. Non sappiamo se sarà realmente così, ma è quello che ci suggerisce il montaggio del video. Inoltre, non è chiaro cosa il protagonista debba trovare per Kang, ma pensiamo riguardi un modo per uscire del Regno Quantico.

Vediamo infatti Kang trafficare a più riprese con un congegno e potrebbe trattarsi della sua sedia, in grado di portarlo in qualsiasi luogo e tempo. Janet avvisa Scott di non fidarsi, ma in tutto risposta l’uomo le dice che non può fare altrimenti. In seguito assistiamo ad uno scontro tra Kang e Ant-Man nel quale quest’ultimo, in seria difficoltà, dice che: io non devo vincere, ma entrambi abbiamo molto da perdere. Insomma, qualcosa andrà storto, Kang non rispetterà gli accordi presi e Scott cercherà di fermarlo, ma cosa succederò dopo? È possibile che il nostro eroe fallisca consentendo così al proprio nemico di fuggire, ma conoscendo il MCU le ipotesi possono essere molteplici.

9. Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il totomorto

Ant-Man 3; Cinematographe.it

Non è una bella cosa aspettarsi il morto ad ogni film o finale di stagione di una serie, ma ormai Game of Thrones ha lanciato questa moda e ci dobbiamo convivere. Anche perché la nuova linea del Marvel Cinematic Universe vede gli eroi confrontarsi con il lutto e la perdita, insomma, sono entrati in analisi. La portata degli eventi di Ant-Man and the Wasp: Quantumania sembra essere vasta e sarebbe irrealistico vedere tutti illesi alla fine della storia. Nel vasto mondo del web il più accreditato a lasciarci è Hank Pym, la cui storyline non ha più molto da raccontarci. Scendendo troviamo Janet e anche Scott, passando così il testimone a Cassie che diverrebbe finalmente Stature.

La fuga di Kang e l’imprigionamento di Scott nel Regno Quantico sarebbe una ripetizione degli eventi ed è molto improbabile che accada. Chissà, magari verremo smentiti e il cattivo verrà sconfitto, vedendo l’allegra famiglia tornare sulla Terra rinnovata e pronta per una nuova missione.

10. Tutti i collegamenti di Quantumania con i film della Fase 4

MCU fase 5; Cinematographe.it

Ai fan più attenti non sono sfuggiti alcuni dettagli, alcuni dei quali collegherebbero Ant-Man and the Wasp: Quantumania a molti dei prodotti della Fase 4. La struttura in cui abita Kang è dotata di anelli immensi, simili a quelli indossati da Shang-Chi nel proprio film. Non solo, la manifattura ci ricorda le divise degli Eterni e farebbe supporre una loro origine celestiale. Lo stesso vale per il bracciale indossato da Kamala Khan in Ms. Marvel. Se così fosse, assisteremo finalmente al primo vero trait d’union del nuovo percorso Marvel.

I fan hanno fortemente criticato la separazione tra film e serie, come se ogni storia fosse totalmente scollegata. Un gigantesco celestiale ricopre ora mezzo Oceano Pacifico e nessuno se ne cura? Questa è soltanto una delle rimostranze portate avanti dal pubblico, ma se la teoria fosse accreditata tutto ciò che abbiamo visto avrà un suo senso unificatore. Parlando del Celestiale, secondo alcune indiscrezioni sarà al centro della trama di Thunderbolts e il materiale di cui è rivestito sarà proprio l’Adamantio; il metallo che ricopre le ossa di Wolverine. È inutile rimarcare il collegamento tra Ant-Man and the Wasp: Quantumania e Loki, ma è giusto presupporre che molto di ciò che andremo a vedere nei film degli Avengers partirà proprio da qui.

Articoli correlati