Uno dei tanti film che ha riscosso il consenso della critica durante il circuito dei festival 2018 è Tramonto di László Nemes

Dopo aver vinto il premio FIPRESCI al Festival del Cinema di Venezia, Tramonto si sta preparando per la sua uscita nelle sale ufficiali grazie a Sony Pictures Classic.

Nel nuovo trailer del film, otteniamo un grande sguardo su ciò che László Nemes ha realizzato nel suo film d’epoca su una donna che cerca di portare avanti negozio della sua famiglia nel 1913 a Budapest, ma realizzando rapidamente che c’è di più nella storia della sua eredità di quello che lei ha realizzato.

Tramonto è il film successivo per lo sceneggiatore e regista Nemes, dopo aver vinto l’Oscar e il Golden Globe come miglior film straniero per il suo film del 2015 Il figlio di Saul. Tramonto ha nel cast Jakab, Vlad Ivanov, Evelin Dobos, e Marcin Czarnik. Sony Pictures Classics non ha rilasciato una data ufficiale per il film, ma è previsto che raggiunga le sale nel 2019. Ecco la sinossi:

Venezia 75 – Napszállta (Tramonto): recensione del film di László Nemes

1913, Budapest, nel cuore dell’Europa, mentre la prima guerra mondiale si avvicina. La giovane Irisz Leiter arriva nella capitale ungherese con grandi speranze di lavorare presso Leiter, il leggendario negozio di cappelli che un tempo apparteneva ai suoi ultimi genitori; ma viene rapidamente mandata via dal nuovo proprietario, Oszkár Brill. Mentre i preparativi sono in corso nel negozio per ospitare importanti ospiti ricchi e reali, un uomo arriva improvvisamente da Irisz in cerca di Kálmán Leiter, che dice essere suo fratello. Rifiutandosi di lasciare la città, la giovane segue le orme di Kálmán, il suo unico legame con un passato perduto. La sua ricerca la porta attraverso le strade buie e polverose di Budapest, dove brilla solo il negozio di cappelli di Leiter, nel tumulto di una civiltà alla vigilia della sua caduta.