the crown, claire foy, matt smith, cinematographe

Nelle prime due stagioni di The Crown, la protagonista Claire Foy ha percepito uno stipendio inferiore rispetto al collega Matt Smith, ma le cose cambieranno dalla terza stagione

Nonostante Claire Foy sia stata il volto delle prime due stagioni di The Crown, interpretato la regina Elisabetta II, il suo salario è stato molto più basso di quello percepito da Matt Smith, volto del principe Filippo di Edimburgo. A confermarlo sono stati i produttori Suzanne Mackie e Andy Harries durante la INTV Conference tenutasi a Gerusalemme. A giustificare tale divario sarebbe stata la fama dell’attore, noto per aver vestito i panni del Doctor Who e ben più noto dell’allora praticamente semi-sconosciuta Claire Foy.

Secondo Vanity Fair, The Crown è una delle serie televisive più costose con un budget stimato di almeno $7 milioni a episodio; Claire Foy avrebbe preso $40.000 per ogni puntata. La questione è particolarmente spinosa in un periodo in cui si discute molto dei trattamenti differenti riservati a uomini e donne nel mondo del lavoro. In ogni caso, Mackie ha assicurato al pubblico che tale divario sparirà durante la terza stagione della serie; sfortunatamente per la Foy, il ruolo di Elisabetta II andrà a un’altra attrice (il creatore Peter Morgan ha intenzione di cambiare cast ogni due stagioni), ma quello che sembra certo è che d’ora in poi “nessuno sarà pagato più della regina.” Recentemente, alla Stagione 3 di The Crown si è aggiunta Helena Bonham Carter.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto