L’ombra dello scorpione (The Stand): CBS All Access ordina la serie di Stephen King

CBS All Access ha finalmente ordinato 10 episodi della serie L'ombra dello scorpione (The Stand), tratta dall'omonimo romanzo di Stephen King.

Da leggere

Avete riconosciuto questa graziosa ballerina? È una regina della TV, è stata al centro di numerose controversie e si è presa cura di molte...

Conduttrice televisiva e attrice italiana, famosissimo personaggio pubblico, amato e criticato nel corso della sua carriera, ha sempre desiderato...

Renée Zellweger e quella volta che Hugh Grant non la riconobbe… che imbarazzo!

Renée Zellweger è una grande attrice e su questo pensiamo siamo tutti d’accordo. Ma, con altrettanta franchezza, quanto è...

L’avete riconosciuta? Con gli uomini è un vero pasticcio, adora le soap opera e ha commesso un omicidio passionale

Ha provato a smettere di fumare, a perdere peso e a non lasciarsi trasportare dalla relazione tossica con il...

Considerata una delle migliori opere di Stephen King, L’ombra dello scorpione (The Stand) arriverà sul piccolo schermo grazie a CBS All Access

Il racconto post-apocalittico, L’ombra dello scorpione (The Stand), inizialmente doveva essere sviluppato come un lungometraggio alla Warner Bros., ma successivamente hanno deciso di trasformare l’opera in una serie tv di Showtime composta da 8 episodi. Adesso, la serie sembra aver trovato una nuova dimora alla CBS, che ha ordinato ben 10 episodi.

Il regista di New Mutants, Josh Boone, era la forza motrice dietro tutti i precedenti tentativi di adattare il libro, e questo aspetto non è cambiato. Boone, infatti, dirigerà, scriverà e produrrà l’atteso show. Ecco cosa ha dichiarato riguardo al progetto:

Ho letto The Stand sotto il mio letto quando avevo 12 anni, e i miei genitori, seguaci della religione Battista, lo bruciarono nel caminetto subito dopo averlo scoperto. Furioso, rubai il numero di account FedEx di mio padre, e mandai una lettera a King, professando il mio amore per il suo lavoro. Diverse settimane dopo, arrivai a casa e trovai una scatola che arrivava dal Maine, e dentro c’erano vari libri, ciascuno contenente una nota scritta dal Dio in persona, che mi incoraggiava a scrivere e mi ringraziava di essere un suo fan. I miei genitori, sinceramente toccati dalla gentilezza e generosità di King, revocarono il divieto sui suoi libri quello stesso giorno. 

Ho scritto un cameo di King nei panni di se stesso nel mio primo film e lavoro da cinque anni nel tentativo di portare The Stand sullo schermo. Ho trovato dei collaboratori incredibili alla CBS All Access e in Ben Cavell. Insieme a Stephen King, Owen King, e i miei partner produttivi di vecchia data Knate Lee e Jill Killington, intendiamo proporvi la massima versione dell’opera d’arte di King.

A quanto pare, Nat Wolff (Colpa delle stelle) aveva firmato un contratto per interpretare un personaggio creato appositamente per il primo adattamento cinematografico, ma non è chiaro se il suo ruolo passerà alla serie tv. Per un periodo, si è anche parlato di un’ipotetica presenza di Matthew McConaughey come villain, nel ruolo di Randall Flagg – di cui ha interpretato una versione nel film La torre nera -, ma da allora non abbiamo avuto più alcun aggiornamento a tal proposito.

Ultime notizie

Avete riconosciuto questa graziosa ballerina? È una regina della TV, è stata al centro di numerose controversie e si è presa cura di molte...

Conduttrice televisiva e attrice italiana, famosissimo personaggio pubblico, amato e criticato nel corso della sua carriera, ha sempre desiderato...

Articoli correlati