Il leggendario Jean-Jacques Annaud ha iniziato le riprese de La Verità sul Caso Harry Quebert, che segna il debutto del cineasta francese alla regia di una serie televisiva.

Tratta dall’omonimo best-seller di Joël Dicker, tradotto in 25 lingue, La Verità sul Caso Harry Quebert sarà composta da 10 puntate e vedrà Patrick Dempsey nei panni del professore che dà il titolo allo show, accusato di aver ucciso una giovane donna con cui aveva avuto una relazione 33 anni prima.

Jean-Jacques Annaud ha descritto la produzione come il “progetto ideale” per il suo esordio sul piccolo schermo americano, grazie a un romanzo di partenza capace di “creare l’atmosfera di mistero” che regge su di sé l’intera serie.

La Verità sul Caso Harry Quebert è co-prodotto da Eagle Pictures e MGM Television insieme alla Barbary Films di Fabio Conversi.

Il regista francese estende così la sua collaborazione con Tarak Ben Ammar, capo di Eagle Pictures e produttore cinematografico che nella sua lunga carriera ha lavorato con maestri del calibro di Roman Polanski, Steven Spielberg, Roberto Rossellini e Giuseppe Tornatore; Annaud e Ammar avevano precedentemente lavorato insieme a Il principe del deserto, uscito nel 2011.

L’ultimo lavoro di Jean-Jacques Annaud risale al 2015, quando nelle sale debuttò L’ultimo lupo, girato in Cina, dove il regista è potuto tornare dopo essere stato bandito dal Paese per aver diretto Sette anni in Tibet.

Noto per il ruolo del dottor Derek Shepherd nella serie tv Grey’s Anatomy, abbiamo recentemente visto Patrick Dempsey al cinema in Bridget Jones’s Baby.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto