Il Trono di Spade, Cinematographe.it

L’ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade ha finito per essere divisiva, ma ciò non significa che i fan non siano interessati a saperne di più sulle decisioni prese in quegli episodi finali

Miguel Sapochnik, che ha diretto molti dei più grandi episodi de Il Trono di Spade, tra cui The Long Night, che ha visto l’attesissima Battle of Winterfell, ha recentemente parlato con The Hollywood Reporter. Durante l’intervista, ha spiegato perché è stato deciso di non mostrare il viaggio di Arya Stark (Maisie Williams) per raggiungere il Re della Notte.

Qual è stata la tua reazione quando hai letto del grande momento di Arya, che uccide il Re della Notte?”, ha chiesto THR. “Ho messo in dubbio tutto e abbiamo lavorato a lungo e duramente per trovare il giusto equilibrio tra credibilità e realizzazione dei desideri“, ha spiegato Sapochnik. “Quindi l’abbiamo girata e abbiamo scoperto che ciò che era veramente importante era il ritmo.” Ha aggiunto, “A un certo punto c’era un piano elaborato per farla combattere nella foresta di Weirwood, ma mentre avanzavamo ci siamo resi conto che lo aveva già fatto prima nell’episodio, quindi sembrava una ripetizione. Alla fine , abbiamo sentito che non importava come fosse arrivata lì – ciò che contava era creare quel momento in cui il Re della Notte entra in azione e pensiamo che per lei sia finita, quindi tira fuori coltello e lo abbatte.

Confederate: HBO annulla la nuova serie 

Durante l’intervista, Sapochnik ha anche parlato delle estenuanti riprese di The Long Night e di come lavorare nella serie lo abbia cambiato come regista. Oltre a The Long Night, ha anche diretto The Gift e Hardhome nella quinta stagione, Battle of the Bastards e The Winds of Winter nella sesta stagione e The Bells nella stagione otto.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto