Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, Elon Musk attacca la serie: “Tolkien si sta rivoltando nella tomba”

"Tolkien si sta rivoltando nella tomba": così Elon Musk attacca la serie Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere e il motivo è il femminismo.

Elon Musk: magnate, milionario, inventore, tweeter. Il responsabile di Tesla e SpaceX non ha voluto perdersi, come altri 25 milioni di spettatori, la premiere de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, ma non ne è rimasto colpito. Non solo i primi due episodi della serie non gli sono piaciuti, ma li ha anche paragonati a un tradimento, un tradimento nei confronti di Tolkien, l’autore dei romanzi su cui la serie Prime Video si basa. Il motivo di tale “tradimento” non è esattamente la poca attinenza con il materiale originale, come potrebbero pensare alcuni appassionati di Tolkien, bensì il… femminismo.

“Tolkien si sta rivoltando nella tomba” dice Elon Musk a proposito de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere Elon Musk

“Tolkien si sta rivoltando nella tomba”, ha scritto Musk su Twitter, poco prima di chiarirne le motivazioni. Pensate che si sia rivoltando nella tomba per la violenza che scorre a Valinor durante gli Anni degli Alberi? O perché il Beleriand, dove è stato combattuto Morgoth, è scomparso dalla mappa? Forse perché è Luthien che uccide Sauron e Galadriel non eredita mai la missione di suo fratello? Ovviamente no. Tolkien si sta rivoltando nella tomba per il troppo femminismo presente nella serie, o meglio, per il troppo girl power di Galadriel, a discapito dei personaggi maschili, secondo lui tutti “stupidi e codardi”.

“Quasi ogni personaggio maschile visto finora è un codardo, un cretino o entrambe le cose. Solo Galadriel è coraggiosa, intelligente e piacevole”, si è lamentato Musk dalla sua tastiera. Il magnate non è l’unico a lamentarsi del troppo girl power nel personaggio di Galadriel. La cosa potrebbe non sorprendere affatto, ma delle centinaia di modifiche alla storia originale, le uniche cose su cui si soffermano i critici come Elon o i fan accaniti di Tolkien sono proprio i personaggi femminili e la diversità di razze nel cast, argomento che ha affrontato anche il diretto interessato Ismael Cruz Córdova, l’interprete del tanto criticato elfo silvano Arondir.

Leggi anche Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, quanti anni ha Galadriel?

Articoli correlati