The Nest (Il Nido) – Roberto De Feo, Francesca Cavallin e il resto del cast sull’horror [VIDEO]

The Nest (Il Nido) è il primo lungometraggio diretto da Roberto De Feo, di cui il regista ci parla insieme ai suoi attori protagonisti.

- Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 14:48 - Tempo di lettura: 1 minuto

Roberto De Feo è al suo debutto sul grande schermo. Dopo i cortometraggi Ice Scream (2009) e Child K (2015), il cineasta di origini pugliesi approda al cinema dal 15 agosto con il suo primo lungometraggio The Nest (Il Nido), storia di genere che tenta di delineare, nelle tinte del dramma famigliare, i connotati dell’horror. Scritta insieme a Lucio Besana e Margherita Ferri, l’opera di De Feo sarà nelle sale dal 15 agosto, dopo essere passata in concorso alla 72esima edizione del Locarno Film Festival.

A fare da protagonista in The Nest (Il Nido) è, prima ancora che i bravi attori del film, Villa dei laghi. Storica villa nella regione Piemonte, la dimora che fa da palcoscenico alle sorti dei personaggi prende vita attraverso la scenografia di Francesca Bocca e alle stesse riprese del regista. Una casa che racconta storie tanto nel film quanto nelle esperienze degli attori del cast, come ci rivelano gli stessi Justin Alexander Korovkin e Ginevra Francesconi, giovanissimi protagonisti di The Nest. E, accanto a loro, Francesca Cavallin, nel film nel ruolo di Elena, madre dalla profonda ambiguità su cui l’attrice ha lavorato grazie all’aiuto del regista e dell’ottima sceneggiatura.

The Nest (Il Nido) – Intervista al regista Roberto De Feo e al cast

Sono proprio Roberto De Feo e il cast composto dalla Cavallin, da Justin Alexander Korovkin e Ginevra Francesconi a parlarci di The Nest (Il Nido), del rapporto con Villa dei laghi e con i loro personaggi. Tutto questo e molto altro nelle nostre videointerviste.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto