Filippo Scotti e Cosimo Gomez su Io e Spotty: “ci siamo ispirati a una storia vera e agli human puppy” [VIDEO]

In concorso al Taormina Film Fest 68, l'opera seconda di Cosimo Gomez vede protagonista Filippo Scotti. La nostra intervista!

Io e Spotty è l’opera seconda di Cosimo Gomez che ha diretto Filippo Scotti in una storia che lo vede nei panni di Matteo un ragazzo introverso che lavora come animatore in una società che produce cartoni per bambini, non ha amici e vive in compagnia del suo cane Spotty che ogni sera non vede l’ora di raggiungere dopo l’ufficio. Tutto normale se non fosse che Spotty non esiste ma è in realtà Matteo stesso che si traveste da cane vivendo in quei momenti finalmente la felicità che non riesce a trovare nella vita reale. Un giorno alla ricerca di un vero contatto umano scrive a una dogsitter, Eva (Michela De Rossi), una studentessa fuori sede che conduce una vita caotica che dopo lo spavento iniziale nell’appurare di trovarsi di fronte a una persona disturbata, decide di accettare questo lavoro perché completamente al verde. Tra lei e Spotty/Matteo nascerà presto, contro ogni previsione, un legame speciale.

Abbiamo incontrato il regista e l’attore al Taormina Film Fest 68 dove il film è stato presentato in concorso, prima di uscire nelle sale il 7 luglio 2022, prodotto da Mompracem con Rai Cinema e distribuito da Adler Entertainment.

Filippo Scotti, dopo l’exploit in È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, ci regala un’altra intensa interpretazione nel ruolo di Matteo che soffre di disturbo della personalità e travestendosi da cane riesce a trovare la sua vera dimensione, fino all’incontro con Eva. “Matteo è un personaggio di una dolcezza unica”, ci ha spiegato l’attore, “ha semplicemente bisogno di aiuto”.

Ci siamo ispirati a una storia vera”, ci ha spiegato Cosimo Gomez che ha scritto la sceneggiatura insieme a Luca Infascelli e Giulia Morelli, “guardando un documentario su gli “human puppy”, persone che hanno come hobby travestirsi da cani. La cosa che ci ha colpito è tutta una serie di domande, perché una persona può avere questo desiderio? Perché il cane? Cosa significa un cane nella società, l’essere che più di tutti ti dà un amore incondizionato? Fino a, consultando una psichiatra, arrivare a dargli un nome: disturbo schizoide della personalità”.

Io e Spotty: intervista video a Filippo Scotti e Cosimo Gomez

Articoli correlati