Sono solo fantasmi: Christian De Sica e il cast parlano dell’horror comedy [VIDEO]

La nostra intervista video al regista e attore Christian De Sica e agli attori Gianmarco Tognazzi e Francesco Bruni.

- Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2019 12:00 - Tempo di lettura: 1 minuto

Basta commedie. O meglio, basta commedie che siano solo commedie. Perché Sono solo fantasmi potrà anche farvi ridere, ma è l’elemento horror che il regista e attore Christian De Sica ha voluto inserire nel suo nuovo film dietro la macchina da presa, integrando il genere che sta tentando di farsi nuovamente spazio nel panorama italiano e facendosi aiutare dalla passione del figlio Brando, che di pellicole dell’orrore è patito e conoscitore. Ma sono anche le risate che il pubblico si aspetta dal mattatore romano, che per questa impresa da Ghostbusters all’italiana si fa aiutare dal “fratello minore” Gianmarco Tognazzi e dal brillante Carlo Buccirosso. 

Una commissione di generi in cui De Sica e gli sceneggiatori sono andati cercando più sfumature, arrivando anche all’animazione, con una sequenza da fiaba horror che va aggiungendo un ulteriore tono al film. Tra passato, tradizioni napoletane e la promessa delle fiamme, Sono solo fantasmi è una sfida che ha conquistato gli attori per l’originalità del soggetto, per arrivare alla costruzione di un film che potrete trovare al cinema dal 14 novembre, distribuito da Medusa.

Sono solo fantasmi – Intervista vodeo a Christian De Sica, Gianmarco Tognazzi e Francesco Bruni

Delle difficoltà di dover affrontare qualcosa di immateriale come i fantasmi, del legame che unisce gli attori e della possibilità di girare l’Italia per liberarla degli spiriti: di questo e tanto altro hanno parlato Christian De Sica, Gianmarco Tognazzi e il giovane Francesco Bruni nella nostra videointervista per Sono solo fantasmi. 

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto