Zootropolis: le 5 scene più divertenti del film d’animazione Disney

- Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2016 12:04 - Tempo di lettura: 3 minuti

Zootropolis è senza dubbio uno dei film d’animazione più rivoluzionari e ottimisti dell’anno; lo è perché sa mascherare, in un caleidoscopio di luci, suoni e scenari da capogiro, una denuncia sociale  quale la mancata tolleranza e la sopraffazione dei più deboli. Ma la vera forza del film Disney è quella di saper oltrepassare le differenze senza annullarle, piuttosto gremendole di un valore aggiunto e unico.

Quella messa in scena dai registi Byron Howard e Rich Moore è una storia animata da conigli, volpi, gnu, pecore, tigri, bradipi, leoni che però si atteggiano esattamente come degli esseri umani, lasciando trasudare vizi, virtù, modi di fare e di essere della società civilizzata con una nonchalance che sa divertire e far riflettere grandi e piccini.

Ambientato in una città fantastica – nella quale qualsiasi essere umano sano di mente vorrebbe trasferirsi – Zootropolis ci porta alla scoperta, attraverso gli occhi avidi di conoscenza della coniglietta Judy Hopps, di una città caratterizzata da culture differenti e suddivisa in quartieri nei quali si riversano interi habitat, come l’elegante e calda Sahara Square, in cui vivono i mammiferi del deserto, la gelida Tundratown, l’umido Distretto di Foresta Pluviale e così via.

Vivere a Zootropolis, anche solo per il tempo concessoci dalla finzione filmica, è un’esperienza fuori dal comune, che ci fa intendere il significato più intenso di libertà e volontà. Il motto “Se puoi sognarlo puoi farlo” viene imbevuto totalmente di autenticità e concretezza, concedendoci una forza interiore dal retrogusto magico.

Sarà sicuramente per questa dote di innescare la giostra della tolleranza e del divertimento che Sky ha deciso di mandare in onda domani sera alle 21.15 in prima tv su Sky 3D il classico Disney, inserendolo nella collana di film degni di scatenare la JungleMania che, se ve lo state chiedendo, è quell’urlo poeticamente selvaggio che sale su dal cuore quando si ha voglia di esplorare e di sognare.

In occasione dell’arrivo in tv di Zootropolis domani sera alle 21.15 su Sky 3D e su Sky Cinema Uno HD noi di Cinematographe abbiamo selezionato per voi i cinque momenti più belli di quello che è, a tutti gli effetti, il primo giallo d’animazione della Disney.

5. L’arrivo a Zootropolis

Certo che dalla piccola e protetta Tana dei Conigli all’immensa Zootropolis corrono diversi chilometri e un bel po’ di differenze! Passare da un paese in cui la vita è sempre uguale e si conoscono tutti a una grande città in cui vivono diverse specie animali è un’emozione impagabile. La minuta e forte Judy ha gli occhi spalancati e appare entusiasta nel vedere come ogni cosa sia fruibile a tutti con le dovute differenze: i criceti hanno i loro scivoli, gli ippopotami un phon gigante, le giraffe prendono da bere al bar e non hanno bisogno di abbassarsi grazie a un “ascensore per bibite”. Insomma, il momento in cui mettiamo piede per la prima volta a Zootropolis è senza dubbio uno dei più belli.

4. Capitano Bogo: cuore di pietra

Nonostante ci troviamo nella “città in cui ognuno può essere ciò che vuole” non mancano le delusioni e la protagonista si trova a fronteggiarle durante il suo primo giorno di lavoro, arricchito dalla severa presenza di Capitano Bogo. Anche se questa scena potrebbe suscitare nei più sensibili una certa voglia di vendetta non può fare a meno di stimolare ilarità per il modo in cui il Capitano passa in rassegna i punti del giorno, utilizzando lo stesso tono di voce autoritario, che si tratti di un augurio di buon compleanno o di un ordine da dare.

3. Flash, il bradipo più veloce della motorizzazione!

Un’altra scena che vi conquisterà è quella che vede protagonista Flash che, a dispetto del nome, è un bradipo, il che fa di lui un tipo molto ma molto lento e, ovviamente, lavora alla motorizzazione. I registi hanno spiegato, durante la presentazione romana del film, di aver preso spunto dalla lentezza degli uffici della motorizzazione. Fa davvero ridere vedere i movimenti di Flash a rallentatore, mentre Judy cerca in tutti i modi di velocizzare le pratiche necessarie alla sua ricerca.

2. Zampe di ghiacciolo per tutti!

Le volpi sono furbe e i criceti un po’ tonti, ripetitivi e tutti uguali. Nick Wilde, da astuta volpe qual è, conosce bene le loro abitudini e così durante la pausa pranzo si piazza davanti all’ingresso dell’ufficio nel quale lavorano innumerevoli criceti, tutti rigorosamente in giacca e cravatta, e li dirotta verso il suo chiosco improvvisato per vendergli dei curiosi ghiaccioli a forma di zampa. La cosa più curiosa, però, è il modo in cui li addentano: non potrete fare a meno di ridere!

1. Il padrino

Un mafioso così simpatico non lo troverete mai! Mr. Pig, il toporagno a capo di una potente organizzazione criminale, fa il verso a Il Padrino per l’abbigliamento e l’atteggiamento, causando inevitabile ilarità nel momento in cui lo vediamo dare ordini ad animali di stazza alquanto rilevante come gli orsi polari, o sferrare l’ordine “freddateli”!