I 5 film internazionali più attesi di Venezia 2021, da Dune al biopic su Lady D

Quali sono i film internazionali più attesi al Festival del cinema di Venezia 2021? Scopriamo alcuni titoli imperdibili.

Il Festival di Venezia 2021 debutterà il 1° settembre 2021 e il fermento intorno a questa edizione (la numero 78) cresce di giorno in giorno. Il programma è ricchissimo, con un mix di titoli internazionali che vedono anche il ritorno al Festival delle grandi Major nelle sezioni in concorso e fuori concorso. Alberto Barbera, Direttore Artistico della kermesse cinematografica dal 2011, fa sul serio: il prestigio del Festival di Venezia si accresce di anno in anno, come anche il collegamento tra il Festival del cinema di Venezia e i Premi Oscar. Barbera è infatti riuscito ad accaparrarsi alcuni dei titoli internazionali più attesi della prossima stagione cinematografica, dall’adattamento del best seller Dune agli ultimi film di Edgar Wright e Jane Campion. Ma quali sono i titoli internazionali più attesi al Lido di Venezia?

Scopriamo i 5 film più attesi del Festival di Venezia 2021 e 3 titoli bonus!

1. Dune: l’adattamento di Denis Villeneuve dell’opera di Frank Herbert

Dune è certamente il kolossal sci-fi più atteso del 2021 e debutterà nella sezione fuori concorso di Venezia 2021 il prossimo 3 settembre. Il capolavoro letterario fantascientifico di Frank Herbert è stato trasposto dal canadese Denise Villeneuve, che torna per la seconda volta al Festival di Venezia dopo essere stato in concorso nel 2016 con un altro sci-fi, Arrival. Quest’anno il regista di Sicario tornerà a solcare il red carpet veneziano con uno stuolo di star: i protagonisti di Dune sono interpretati da Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Dave Bautista, Zendaya, Charlotte Rampling, Jason Momoa e Javier Bardem. Dune è la seconda trasposizione cinematografica del romanzo di Herbert, costato 165 milioni di dollari, dopo il film del 1984 di David Lynch, e a Venezia sarà proiettata la prima Parte (la seconda parte è ancora in pre-produzione). Il film racconta dell’insediamento della famiglia Atreides sull’ostile pianeta Arrakis, conosciuto anche come Dune. In questo scenario desertivo si svolge una lotta intestina per raggiungere il controllo dell’acqua e di una sostanza preziosa, la spezia. Il film arriverà in sala dal 16 settembre.

2. Last Night in Soho: Edgar Wright alle prese con un thriller

Edgar Wright, amatissimo per la trilogia del cornetto (L’alba dei morti dementi, Hot Fuzz, La fine del mondo) è uno di quei registi che non ha mai sbagliato un colpo, proprio per questo i fan attendono con fibrillazione il suo nuovo film. Dopo il successo di Baby driver il regista inglese ha realizzato Last night in Soho che avrà la sua première al Festival di Venezia, dove sarà in concorso per il Leone d’oro, il 4 settembre 2021. Le protagoniste di questo film – che il regista ha definito un thriller psicologico con risvolti horror – sono due giovanissime attrici: il talento Anya Taylor-Joy (La regina degli scacchi) e  Thomasin Harcourt McKenzie (Jo Jo Rabbit). Una notte a Soho racconta la storia di Eloise, una ragazza che vorrebbe diventare una stilista ed è appassionata dalla Swinging London. Eloise scopre di avere una misteriosa connessione con una cantante dell’epoca, Sandy, attraverso la quale riesce a viaggiare negli anni sessanta. Il film sarà distribuito in sala dal 22 ottobre.

3. Madres Paralelas: Pedro Almodóvar aprirà il Festival di Venezia 2021

La filmografia di Pedro Almodóvar è da spesso incentrata sulla personale rappresentazione delle figure femminili e in particolare sul ruolo di madre. Il suo ultimo film, Madres Paralelas, che il 1 settembre aprirà le danze della Mostra internazionale cinematografica di Venezia 2021, racconta di due madri imperfette. In particolare in scena ci sono due future mamme madrilene single, che entrambe si ritroveranno a partorire i propri figli nello stesso ospedale e nello stesso giorno. Janis, interpretata da Penelope Cruz (celebre musa di Almodóvar), è la più grande delle due e consola Ana, interpretata da Milena Smit, spaventata per il futuro. Il loro rapporto, cucito in breve tra le fredde pareti dell’ospedale in cui si trovano finiranno per cambiare la vita di entrambe in maniera inaspettata. Il film arriverà nei cinema dal 28 ottobre.

4. The Last Duel: Ridley Scott al Festival di Venezia 2021

Il 2021 di Ridley Scott è ricchissimo: il celebre regista di Blade RunnerAlien, è attesissimo al varco con l’epopea italiana di House of Gucci, ma arriverà al cinema quasi contemporaneamente anche con un altro filungometraggio, The last duel. Si tratta di un film in costume, tratto dal romanzo storico del 2004 L’ultimo duello. La storia vera di un crimine, uno scandalo e una prova per combattimento nella Francia medievale, che sarà presentato nella sezione fuori concorso il 10 settembre. The last duel racconta una di un duello di dio (regolamento giudiziario per un crimine che avveniva attraverso il duello dei due contendenti o dei loro campioni) ambientato nel XIV secolo, in Francia durante il regno di Carlo VI. Marguerite de Thibouville (Jodie Comer) moglie del cavaliere Jean de Carrouges (Matt Damon), dice di essere stata stuprata dal miglior amico del marito, lo scudiero Jacques Le Gris (Adam Driver). Jean, per preservare l’onore della moglie, sfida a duello l’amico: i due combatteranno l’ultimo duello di Dio legittimato dalla legge francese. Il film sarà distribuito dal 14 ottobre.

5. The Power of the dog: il ritorno di Jane Campion a Venezia 2021

the power of the dog

Il nuovo film di Jane Campion (Lezioni di piano) è un western tratto dall’omonimo romanzo di Thomas Savage. Nel film, ambientano nel Montana degli anni ’20, i protagonisti sono due ricchi fratelli, proprietari di un ranch. I fratelli Burbank sono molto diversi: Phil (Benedict Cumberbatch) è brillante ma violento, George (Jesse Plemons), è una persona testarda e puntigliosa, ma sempre gentile e disponibile. George sposa in gran segreto la vedova Rose (Kirsten Dunst), e questo evento metterà l’uno contro l’altro i due fratelli. Phil infatti non accetta l’unione, comincia così una guerra spietata contro la donna usando suo figlio disadattato (Kodi Smit-McPhee) come pedina per i suoi interessi. La regista celebre per gli adattamenti di famosi romanzi, ha sceneggiato e diretto The power of the dog. Il film, che sarà presentato in concorso il prossimo 2 settembre, è una produzione Netflix e dovrebbe essere distribuito entro la fine dell’anno sulla piattaforma di streaming.

6. Halloween kills

In aggiunta citiamo altri tre film che saranno presentati a Venezia 2021, due tra i titoli più attesi della stagione. Halloween kills vede finalmente la luce dopo un anno di slittamento di distribuzione: si tratta del dodicesimo film sul personaggio di Michael Myers, dal primo capitolo del 1978 diretto da John Carprenter. Nel cast c’è l’immancabile Jamie Lee Curtis – nei panni di Laurie Strode – che riceverà durante la kermesse il Leone alla carriera. Sulla trama non si sa ancora nulla, ma il film ha una data di distribuzione nei cinema prevista per il 14 ottobre.

7. Il collezionista di carte: il cinema d’autore con il nuovo film di Paul Schrader a Venezia 2021

Il collezionista di carte è il 21esimo film di Paul Schrader che dopo First reformed torna al Festival del cinema di Venezia 2021 in concorso (première in programma il 2 settembre). La trama del film racconta di un ex carceriere di Abu Ghraib finito in prigione per il crimine di violazioni dei diritti umani. Oggi l’uomo, si guadagna da vivere come giocatore di poker professionista, impegnando tutto il giorno la mente nel conteggio delle carte per non pensare a ciò che ha fatto. L’incontro con un suo ex istruttore, un maggiore dell’esercito che a differenza sua non è mai stato perseguito, scatena la sua voglia di vendetta e il ritorno di un passato violento che torna a tormentarlo. Un racconto che trae spunto da un fatto di cronaca che sconvolse l’opinione pubblica internazionale nel 2003 (le brutali torture nel carcere in Iraq, note come lo scandalo di Abu Ghraib) e che mette in scena un uomo tormentato in cerca di redenzione. Oscar Isaac è il protagonista de Il collezionista di carte e al suo fianco ci sono Tye Sheridan e Willem Dafoe. Il film arriverà in sala il 3 settembre.

8. Spencer: il biopic su Lady D firmato da Pablo Larrain a Venezia 2021

Spencer Cinematographe.it

Spencer di Pablo Larrain racconta la vita di Lady D. Come per NerudaJakie, film presentato nel 2016 al Festival di Venezia in cui Natalie Portman interpretava Jakye Brown all’indomani dell’omicidio di Kennedy, il regista cileno si cimenta nuovamente nel genere biopic, raccontando un preciso momento della vita della Principessa Diana. Il film è ambientato nel dicembre del 1991 quando durante le vacanze di Natale con l’intera famiglia reale nella tenuta di Sandringham, a Norfolk, la Principessa di Galles decide di lasciare suo marito, il Principe Carlo (Jack Farthing). La principessa Diana è interpretata da Kristen Stewart, che dopo Seberg in cui interpretava l’attrice Jean Seberg, ritorna ad interpretare un personaggio realmente esistito.

Ultime notizie

Jason Isaacs su J. K. Rowling: “Le sue posizioni contro i trans? Non mi va di pugnalarla!”

Nel corso di un'intervista al The Telegraph, l'attore Jason Isaacs ha provato a difendere la scrittrice di Harry Potter...

Articoli correlati