Tom Hanks: 7 curiosità tra vita privata, passioni e film

Dalla parentela con Abraham Lincoln alla sua fede religiosa, ecco ciò che forse non sapere sul grande Tom Hanks.

Da leggere

Il giro del mondo in 80 giorni: il teaser trailer del nuovo film per bambini

Il giro del mondo in 80 giorni, nuovo film d'animazione ispirato al grande classico di Jules Verne, si mostra...

Jagame Thandhiram: recensione del gangster movie indiano Netflix

Se c’è una cosa che purtroppo la cinematografia indiana non ha tra le sue innumerevoli qualità, quel qualcosa è...

Donnie Yen e la scena di combattimento con Mike Tyson: “Ero terrorizzato”

Donnie Yen, tra gli attori di John Wick 4, ha ricordato la paura provata mentre girava una scena con...

Nato a Concord, California, il 9 luglio del 1956, Tom Hanks è uno degli attori più prolifici di Hollywood con all’attivo ben 87 pellicole – sia per il cinema che per la tv – in cui ha recitato dal 1980 ad oggi. Durante la sua lunghissima carriera, Tom Hanks ha collezionato due Premi Oscar, nel 1994 per Philadelphia e nel 1995 per la sua straordinaria interpretazione in Forrest Gump; 4 Golden Globes per Big, Philadelphia, Forrest Gump e Cast Away. Senza contare Emmy, Bambi e Bafta Awards: insomma un vero mattatore del cinema, dalla commedia al dramma. Nonostante sia un personaggio molto noto, ci sono alcune curiosità su Tom Hanks che molti ancora non conoscono.

Leggi anche Philadelphia: la storia vera a cui si è ispirato il film 

Tom Hanks è un lontano parente di Abraham Lincoln

Tom Hanks Cinematographe.it

Il padre di Tom, Amos Mefford Hanks, è un discendente di Abraham Lincoln, sedicesimo Presidente degli Stati Uniti d’America. Sicuramente questa famosa parentela ha in un certo senso ispirato l’attore in alcune sue interpretazioni più famose, come ad esempio quella del Professor Robert Langdon ne Il Codice Da Vinci.

Tom Hanks è un collezionista di macchine da scrivere

Tom Hanks Cinematographe.it

Ospite della trasmissione Che tempo che fa di Fabio Fazio, Tom Hanks ha confidato di avere una vera e propria passione per le macchine da scrivere. Ne possiede circa 200 e la sua “ossessione” per le typewriter si è spinta al punto tale da fargli ideare un’app per piattaforma iOS che rivisita l’esperienza di scrittura con l’iPad, trasformandolo in una macchina da scrivere, dal nome Hanx Writertra.
Impossibile non pensare all’affinità col ruolo da lui interpretato in The Post, il film di Spielberg ispirato a una storia vera.

Leggi anche Non solo The Post: I 10 migliori film d’inchiesta di sempre 

Tom Hanks ha ispirato la commedia In & Out 

Non solo un bravo attore e produttore, ma Tom Hanks è – se possiamo usare queste parole – anche un bravissimo “ispiratore”. I suoi discorsi durante le premiazioni più importanti, sono quelli più seguiti, sentiti dai suoi più celebri colleghi e più condivisi. Nel 1997 uscì al cinema una deliziosa commedia intitolata In & Out con protagonista uno straordinario Kevin Kline, diretta da Frank Oz. Non tutti sanno che quella commedia fu ispirata proprio da Hanks che, dopo aver ricevuto l’Oscar per Philadelphia, durante il discorso dedicò il premio a Rawley Farnsworth, suo ex professore di drammaturgia e al suo ex compagno di classe John Gilkerson, i “due dei migliori gay americani, due uomini meravigliosi di cui ho avuto la fortuna di essere amico”.

Un asteroide porta il suo nome

Tom Hanks Cinematographe.it

Leggi anche Forrest Gump: la colonna sonora composta da Alan Silvestri e le canzoni del film

Un uomo cordiale, amatissimo dai suoi fan, Tom Hanks non è solo un grande attore, ma anche una grande persona. Tutti coloro che hanno a che fare con lui sono soliti descriverlo come una persona dal cuore grande, dall’infinita pazienza, molto attento e meticoloso nel proprio lavoro. Nel periodo di maggior successo, nel 1996 – dopo gli Oscar per Philadelphia e Forrest Gump – la NASA gli ha addirittura intitolato un asteroide: 12818 Tomhanks.

Il personaggio di Andrew Beckett, un eroe americano

Tom Hanks Cinematographe.it

Tra le sue migliori interpretazioni, sicuramente c’è quella dell’Avvocato Beckett in Philadelphia. Una pellicola che racconta il tema dell’AIDS in una società non ancora pronta ad affrontare, ma soprattutto ad accettare, l’omosessualità. Tom Hanks fu talmente bravo nel ruolo del protagonista che il suo personaggio, oggi, è al 49º posto tra gli eroi nella lista dell’American Film Institute. Nella colonna sonora di questo film, il brano Philadelphia di Bruce Springsteen vinse l’Oscar come miglior canzone: la rockstar americana e Tom Hanks sono grandissimi amici.

Leggi anche Tom Hanks in 10 film: ecco quali pellicole hanno segnato la sua carriera

Tom Hanks tra moglie e figli: un papà “normale”, un marito adorabile

Tom Hanks Cinematographe.it

Concludiamo le curiosità sul conto di Tom Hanks parlando della sua vita privata e in particolare del suo rapporto con la moglie e con i figli. Come è noto ai più, l’attore è sposato (dal 1988) con la collega Rita Wilson, conosciuta durante le riprese del film Un ponte di guai. La coppia ha due figli, Chester, nato il 4 agosto 1990 (che ha recitato anche in  Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo) che si occupa di rap, e Truman Theodore, nato il 26 dicembre 1995.

Prima di unirsi a Rita, Tom è stato legato (dal 1978 al 1987) all’attrice Samantha Lewes, dalla quale ha avuto due figli: Colin (1977) ed Elizabeth (1982).
Per quanto riguarda il rapporto con la moglie, Tom e Rita sono una coppia molto affiatata: i fan e non solo sanno bene che Rita lo segue ovunque e lo ama alla follia. Sui figli, invece, Tom ha fatto spesso capire che la sua notorietà non li “scalfisce” anzi, sempra essere un po’ preso di mira, soprattutto quando qualche fan lo riconosce!

Tom Hanks e la religione

Pur essendo un uomo molto disponibile con i fan, Tom Hanks non si è mai esposto troppo in merito al suo rapporto con la religione, ma pare che abbia cambiato fede diverse volte, mantenendosi pur sempre nell’ambito della “comfort zone cristiana” passando dalla Chiesa cattolica a quella del Nazareno, per poi convertirsi alla fede ortodossa nel 1989, per sposare Rita Wilson.

In un’intervista del 1998, pubblicata dalla rivista George ha detto:

La religione principale a cui sono stato esposto nei primi 10 anni della mia vita è stato il cattolicesimo. La mia matrigna è diventata mormone. Mia zia, con cui ho vissuto per un lungo periodo di tempo, è stata nella Chiesa del Nazareno, che è una specie di super-ultra-metodismo, e al liceo, tutti i miei amici erano ebrei. Per anni sono andato al Mercoledì sera a studi biblici con il mio gruppo della chiesa. Così ho avuto questa visione peripatetica di fedi diverse, e l’unica cosa che ne ho tratto è stata una ricerca intellettuale.

Ultime notizie

Il giro del mondo in 80 giorni: il teaser trailer del nuovo film per bambini

Il giro del mondo in 80 giorni, nuovo film d'animazione ispirato al grande classico di Jules Verne, si mostra...

Articoli correlati