The Suicide Squad – Missione suicida: guida al cast e ai personaggi del film di James Gunn

Tutti (ma proprio tutti!) i personaggi e i loro interpreti di The Suicide Squad - Missione suicida.

Il film The Suicide Squad – Missione suicida annovera un ricco parterre di personaggi, che gli amanti del DC Universe conoscevano già. Ma che in tanti hanno scoperto (o stanno per scoprire, qualora debbano ancora vederla) grazie alla pellicola, sequel del capitolo rilasciato nel 2016. Dai ruoli principali a quelli di contorno, approfondiamo il cast dell’opera scritta e diretta da James Gunn, sulla base del fumetto di John Ostrander.

Margot Robbie è Harley Quinn in The Suicide Squad – Missione suicida

harley quinn, cinematographe.it

Harleen Quinzel è una delle poche icone della DC apparse prima su schermo, anziché le pagine di un fumetto. Dapprima alleata di Joker, ne è diventata in seguito la più fedele seguace, sebbene il malefico clown difficilmente ne ricambiava i sentimenti. Una psicologa datasi alla macchia. Al crescere della popolarità, la caratterizzazione di Harley sempre stata più slegata dalla nemesi per eccellenza di Batman. Oggi è un’antieroina indipendente a pieno titolo. Margot Robbie ne rindossa i panni per la terza volta, avendo recitato pure in Birds of Prey.

Viola Davis è Amanda Waller in The Suicide Squad – Missione suicida

Viola Davis nei panni di Amanda Wallet inThe Suicide Squad - Missione Suicida

Viola Davis torna in scena sotto le sembianze di Amanda Waller, l’agente del governo incaricata di gestire la Task Force X, il nome ufficiale della Suicide Squad. Introdotta nei fumetti intorno alla metà degli anni Ottanta, è una dei non supereroi più potenti e intimidatori. Chiunque incontri – eroe o cattivo che sia – non la intimida: lo guarderà comunque dall’alto in basso. L’ente rappresentato ha la precedenza su qualsiasi cosa: un’ambiguità morale che ne rafforza il fascino.

Joel Kinnaman è Rick Flag

Suicide Squad 2 Cinematographe

Amanda Waller è il capo, ma il numero uno sul campo si chiama Rick Flag. A sua volta confermato dal precedente episodio, ha avuto origine verso la fine degli anni Cinquanta come membro di un’unità speciale. Il figlio, Rick Flag Jr., ne porta avanti la missione. A interpretarlo è di nuovo Joel Kinnaman di For All Mankind.

Jai Courtney è Capitan Boomerang in The Suicide Squad – Missione suicida

Suicide Squad, Jai Courtney, Cinematographe

Digger Harkness, alias Captain Boomerang, è un antagonista di lunga data di Flash, è in circolazione dal 1960. Come suggerisce il nome, ha il talento di lanciare boomerang assassini. Ne ha una miriade, con lame a rasoio o esplosivi.

Idris Elba è Bloodsport

Idris Elba nei panni di Bloodsport

Secondo i rumor, a Idris Elba sarebbe toccato incarnare Deadshot, sostituendo Will Smith. Sebbene meno famoso, Bloodsport (vero nome Robert Dubois) ha un lungo retaggio nei fumetti. Approdato nel franchise di Superman negli anni Ottanta, è un uomo che impazzisce quando il fratello viene mutilato durante la guerra del Vietnam. Lex Luthor lo assolda e convince che l’Uomo d’Acciaio sia il il nemico, dotandolo di un intero arsenale ad alta tecnologia e di kryptonite. Pur meno scheggia impazzita, la controparte cinematografica di Bloodsport è altrettanto temibile. Ha una figlia, Tyla (impersonata da Storm Reid).

David Dastmalchain è Polka-Dot Man

David Dastmalchain interpreta Polka-Dot Man

Polka-Dot Man, personaggio ridicolo della stravagante Silver Age di Batman, ha visto la luce in un numero di DC del 1962. Abner Krill è un criminale che indossa un abito costellato di pois, che può estrarre o trasformare in utili strumenti o armi.

John Cena è Peacemaker in The Suicide Squad – Missione suicida

the suicide squad peacemaker

Coniato dalla Charlton Comics verso la metà degli anni Sessanta, Peacemaker è entrato nella famiglia della DC quando quest’ultima ha acquisito i diritti della prima. Pseudonimo di Christopher Smith, è un ragazzo tanto interessato alla pace da usare pure la forza pur di ottenerla. Ciò poiché soffre di malattie mentali ed è tormentata dalla vergogna, sicché il padre era una nazista dispiegato in un campo di concentramento. A vestirne i panni il wrestler diventato attore John Cena.

Sylvester Stallone è Re Squalo

Re Squalo

Introdotto a metà degli anni Novanta nel franchise di King Shark in Superboy è poi passato ad affrontare Aquaman. Infantile squalo antropomorfo stringe presto amicizia con Ratcatcher. Segni particolari? È pure in grado di camminare e parlare. Doppiato da Sylvester Stallone, il motion capture è di Steve Agee.

Pietro Capaldi è Thinker

Pietro Capaldi è Thinker in The Suicide Squad - Missione suicida

Ispirata alla figura di inizio anni 2010, la versione di Thinker, aka Gaius Grieves, non ha di che spartire con i predecessori. Dalla identità sconosciuta nei fumetti, dispone di un’intelligenza incredibile e capacità predittive, a scapito della salute del proprio corpo.

Daniela Melchior è Ratcatcher in The Suicide Squad – Missione suicida

Daniela Melchior interpreta Ratcatcher

Cleo Cazo è la figlia del primo Ratcatcher e, dunque, la seconda persona a indossare il mantello da roditore. Il padre, Otis Flannegan, ha compiuto l’ingresso nella galassia di Batman al termine degli anni Ottanta. Lavorando presso l’ufficio d’igiene di Gotham City, imparò ad addestrare e controllare i topi a suo piacimento. Dopo aver lasciato l’occupazione, se ne servì per rapire e torturare le sue vittime nelle fogne.

Michael Rooker è Savant

Michael Rooker interpreta Savant

Naturalmente, il prezioso collaboratore di James Gunn, Michael Rooker, è in The Suicide Squad – Missione suicida. Presta il volto a Savant, un villain introdotto in un numero del 2003 di Birds of Prey. È lo scenario peggiore di chi avrebbe potuto essere Bruce Wayne. Brian Durlin è l’erede di un’immensa fortuna, esperto di tecnologia, trasferitosi a Gotham per ergersi a vigilante e finire al centro della scena. Nel momento in cui l’Uomo Pipistrello lo invita a smettere, poiché interessato solo a sé stesso, si dà alla criminalità.

Nathan Fillion è T.D.K.

The Suicide Squad TDK - Cinematographe.it

Premesso che non esiste nei fumetti, T.D.K. è chiaramente un omaggio al bizzarro Arm-Fall-Off-Boy, introdotto nel 1989, quando tenta di entrare nella Legione dei Super-Eroi. Ma viene rifiutato per via della singolare abilità: togliersi le braccia e usarle a mo’ di oggetto contundente. A causa dei diversi reboot della DC Comics, non è più canonico.

Pete Davidson è Blackguard

Pete Davidson interpreta Blackguard in The Suicide Squad - Missione suicida

La star di Saturday Night Live è Blackguard (Richard “Dick” Hertz), un criminale comune reclutato dall’organizzazione 100, munito di attrezzature hi-tech che gli consentono di evocare uno scudo e una mazza di pura energia. Sconfitto da Booster Gold, coopera con la divisione Suicide Squad “fumettistica” per un breve periodo.

Sean Gunn è Weasel e Calendar Man

Sean Gunn interpreta Weasel in The Suicide Squad - Missione suicida

Sean Gunn si sdoppia davanti alla macchina da presa. Il primo personaggio che incarna è Weasel: sviluppato per un numero del 1985 di Firestorm, in principio era un ragazzo dal temperamento mite, stanco di sentirsi ignorato dalle persone o apostrofato “donnola”. Si vendicava di coloro che percepiva gli avessero fatto un torto, travestendosi da donnola e uccidendoli. Qui è una semplice donnola priva di intelletto, rea di uccidere 27 bambini.

Sean Gunn interpreta Calendar Man

Apparso inizialmente nel 1958, Calendar Man (Julian Gregory Day) è un villain autore di crimini che avevano un qualche legame con la data o la festività in cui si erano verificati. È ricordato soprattutto per l’inclusione in Batman: Il lungo Halloween (1996-1997), dove, rinchiuso ad Arkham, istruisce l’Uomo Pipistrello su come catturare un altro killer.

Flula Borg è Javelin in The Suicide Squad – Missione suicida

Flula Borg interpreta Javelino

Comparso per la prima volta nel 1984, Javelin è un ex atleta olimpico che intraprende la strada della malavita e usa l’abilità nel lancio del giavelotto per combattere Lanterna Verde.

Mayling Ng è Mongal

Maylang Ng interpreta Mongal in The Suicide Squad - Missione suicida

Presentata nel 1995, Mongal è la figlia di… Mongul, un buffo signore della guerra alieno calvo, la risposta della DC Comics al Thanos della Marvel.

Jared Leland Gore è Double Down

ared Leland Gore interpreta Double Down

Inserito nella trama di Flash nel 2001, Double Down può staccare le carte da gioco dalla sua pelle e imbrigliare il malcapitato di turno. Nonostante sia del secolo attuale, se n’erano perse le tracce, fino alla toccata e fuga in The Suicide Squad – Missione suicida.

Starro

Un'immagine di Starro

Il supercriminale della storia è Starro, una gigantesca stella marina aliena con il potere di controllare le menti delle persone mediante dei cloni che agiscono in accordo con il loro creatore. È la prima minaccia debellata dalla Justice League, nel numero del 1960 di The Brave and the Bold. Manifestatosi in varie forme nei decenni, anche come Starro il Conquistatore, nelle graphic novel recenti è “Jarro”, un piccolo aiutante di Batman. La versione cinematografica non è così carina.

Leggi anche The Suicide Squad – Missione suicida (2021): recensione del film di James Gunn

Articoli correlati