Suicide Squad 2 – conosciamo i nuovi personaggi del film di James Gunn

Suicide Squad 2 di James Gunn introdurrà un'intera nuova squadra DC Comics, tra i cui membri troveremo King Shark, Ratcatcher, Peacemaker e Polka-Dot Man. Conosciamoli meglio!

Nei fumetti ci sono state innumerevoli versioni della Suicide Squad. Il concetto alla base della collana è quasi fatto su misura per una continua reinvenzione: per essere membri della squadra bisogna essere solo uno dei super criminali che Amanda Waller ha deciso di costringere a fare tutto ciò che vuole in qualsiasi momento.

Suicide Squad di David Ayer è stato un successo al botteghino, incassando quasi $ 747 milioni in tutto il mondo; sfortunatamente però, è stato anche un fallimento di critica. Tutto ciò è stato attribuito ad una troppo ingombrante interferenza dello studio, con Ayer che ha ammesso chiaramente che la sua versione originale era “molto diversa” da quella finale del film. La Warner Bros. ha scelto niente meno che James Gunn per rinvigorire il marchio e alcune voci insistono sul fatto che il regista abbia scelto di formare per un intero la squadra. Dei resoconti indicano per esempio che Idris Elba sia in trattative per sostituire Will Smith come Deadshot.

Leggi anche Suicide Squad 2: svelato il titolo provvisorio del film

L’uscita di Suicide Squad 2 non è prevista fino all’agosto del 2021, ma i dettagli stanno lentamente iniziando a diffondersi. Le ultime notizie sono che quattro dei nuovi membri del team sono stati nominati: Re Squalo, Peacemaker, Ratcatcher e Polka-Dot Man. Alcuni di questi risulteranno senza dubbio sconosciuti alle persone che non hanno familiarità con i fumetti. Quindi, chi sono?

Suicide Squad 2: ecco chi sono i nuovi membri del team

4. Re Squalo

Probabilmente il più famoso dei nuovi membri della nuova Suicide Squad è Nanaue, meglio conosciuto come Re Squalo. Nei fumetti, Re Squalo è il figlio del “Re di tutti gli Squali” (o Dio Squalo), ed è una selvaggia macchina omicida, mezzo squalo e mezzo uomo.

Creato da Karl Kesel, Re Squalo ha fatto il suo debutto come un nemico di Superboy, ma non ci è voluto molto per decidere di farlo finire nella Squadra Suicida quando la Waller ebbe bisogno di muscoli per affrontare una banda criminale che operava attraverso l’Oceano Pacifico. Laddove la maggior parte dei membri della squadra è costretta ad obbedire agli ordini grazie ad una bomba cerebrale, la Waller ha ritenuto che fossero necessarie misure più estreme per assoggettare Re Squalo, optando per un’intera cintura di esplosivi.

Il Re Squalo è stato un membro ricorrente della squadra fin da allora, nonostante sia stato sempre difficile da controllare e in un’occasione ha rifiutato di obbedire agli ordini, tentando invece di mangiare un altro membro della squadra. Alcuni fan ricorderanno il malvagio umanoide come un personaggio ricorrente nelle avventure di Flash.

Ayer ha fortemente considerato l’utilizzo del Re Squalo nel suo Suicide Squad, ma ha poi deciso di sostituirlo con Killer Croc, in quanto preferiva non lavorare con un personaggio 100% CGI. Sorprendentemente, James Gunn non nutre preoccupazioni per l’integrazione di personaggi CGI in un film d’azione live action, in quanto ha già dimostrato di poterli gestire ne I Guardiani della Galassia (Rocket Raccoon e Groot, ovviamente).

La presenza de Il Re Squalo cambia un po’ le dinamiche della squadra, inserendo un personaggio capace di mettere in discussione la supremazia dei nemici di Batman, di cui la squadra era prevalentemente composta nel primo film.

3. Ratcatcher

Creato da Alan Grant, John Wagner e Norm Breyfogle, Ratcatcher è uno dei cattivi più contorti di Batman. Ex dipendente del dipartimento di igiene urbana di Gotham, Ratcatcher è stato condannato per omicidio quando ha pugnalato un uomo.

Ratcatcher giurò vendetta su tutti quelli che riteneva gli avessero fatto un torto e catturò il giudice, i testimoni chiave, i guardiani della prigione e persino l’ufficiale che lo aveva arrestato. Li ha tenuti prigionieri nelle fogne sotto Gotham per cinque anni, fino a quando uno è fuggito ed è incappato in Batman. Sebbene Ratcatcher non abbia superpoteri, è comunque un temibile nemico: ha infatti imparato a controllare i topi e a farne il suo esercito personale.

Secondo Collider, Ratcatcher è stato modificato per il ruolo in Suicide Squad 2: questa versione sarà femminile, userà i suoi topi per perseguire una vita criminale ed in più avrà tra le sue armi il gas velenoso.

2. Polka-Dot Man

La galleria di villain di Batman include alcuni dei migliori e più avanzati super-cattivi dei fumetti, ma anche i più strani, un esempio perfetto è il Polka-Dot Man, che commette crimini terribili incentrati sul bizzarro tema dei pois.

Polka-Dot Man, vero nome Abner Krill, è un nemico relativamente inoffensivo che commette crimini semplicemente perché mettere alla prova il suo coraggio come nuovo agente del crimine di Gotham e Batman lo considera poco più che un fastidio. Il suo costume è coperto di pois; alcuni di loro sono armi e altri sono mezzi di trasporto.

Sembra che la versione del DCEU di Polka-Dot Man sia un po’ diversa dalla versione a fumetti. Collider riferisce che i suoi pois siano in realtà una superpotenza, essi crescono sulla superficie del suo corpo e possono trasformarsi in potenti armi come palle di fuoco. La maggior parte della scrittura del personaggio sarà però incentrata sulla sua eccentricità. James Gunn ha sempre avuto un senso dell’umorismo stravagante, quindi è facile capire perché è stato attratto da Polka-Dot Man.

1. Peacemaker

L’originale Peacemaker è stato creato da Joe Gill e Pat Boyette nel 1966, ed è stato inizialmente pubblicato da Charlton Comics. DC ne ha poi acquisito i diritti negli anni 80, dopo che la Charlton aveva chiuso, incorporandolo rapidamente nel suo universo a fumetti.

Christopher Smith, suo vero nome, è un diplomatico così impegnato per la pace da massacrare chiunque pensi che possa essere una minaccia; è particolarmente noto per la caccia ai gruppi terroristici e ha formato delle alleanze piuttosto disgustose per perseguire il proprio programma. Peacemaker è un uomo molto tormentato, perseguitato dalle idee del padre defunto, uno spietato nazista che aveva servito come comandante in un campo di concentramento. Tutto sommato, è tematicamente simile a The Punisher.

Ci sono voci che indicano un Gunn che sta considerando Dave Bautista per il ruolo di Peacemaker. I due hanno lavorato insieme sui film dei Guardiani della Galassia e Bautista è stato il più fedele difensore di Gunn nella controversia che ha portato il regista ad essere licenziato dalla Disney (anche se è stato recentemente ripreso a bordo). Ma solo il tempo ci dirà cosa accadrà.