Pet Sematary: cosa sappiamo del remake di Cimitero Vivente?

Uscirà ad aprile del 2019 il remake di Cimitero Vivente dal titolo Pet Sematary. il film tratto dal romanzo di Stephen King, ecco tutto quello che sappiamo

- Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2018 13:06 - Tempo di lettura: 5 minuti

Pet Sematary, il remake di Cimitero Vivente che uscirà nel 2019, sicuramente cavalcherà l’onda del successo di altri adattamenti cinematografici e televisivi tratti dai romanzi di Stephen King, come IT e Il Gioco di Gerald. Cimitero Vivente racconta la storia della famiglia Creed che si trasferisce a Ludlow, nel Maine: vicino alla casa dei nuovi arrivati, sorge un misterioso cimitero che ha la capacità di resuscitare i morti. Ora, a 36 anni dall’uscita del romanzo – datato 1983 – e a 30 anni dall’adattamento del lungometraggio di Mary Lambert, Pet Sematary si preannuncia un nuovo, grande, successo la cui data di uscita è stata fissata al 5 aprile 2019.

Il primo full trailer di Pet Sematary

1. Pet Sematary, un cast di primo piano

Nell’adattamento di Pet Sematary di Mary Lambert nel 1989 dal titolo italiano di Cimitero Vivente, il cast era composto da attori poco conosciuti al grande pubblico. Forse l’attore più “popolare” di quel film fu il compianto Fred Gwynne, noto ai più per il ruolo di Herman nella serie tv I Mostri. In Pet Sematary, avremo Jason Clarke (L’alba del pianeta delle scimmie) nel ruolo di Louis Creed, John Lithgow (The Crown, Dexter) in quello di Jud Crandall e Amy Seimetz (Stranger Things) che interpreta Rachel Creed. A completare il cast anche Obssa Ahmed, Hugo Lavoie, Lucas Lavoie, Jeté Laurence e Sonia Maria Chirilia.

2. Due i registi dirigeranno il film

I recenti adattamenti dei romanzi di Stephen King, soprattutto negli ultimi anni, hanno visto alternarsi diversi registi emergenti. Andy Muschietti aveva diretto solo il film horror La Madre, prima che la Warner Bros. lo ingaggiasse per IT e IT: Capitolo 2; Oculus, il primo lungometraggio di Mike Flanagan, fu realizzato solo quattro anni prima del suo lavoro su Il Gioco di Gerald, e Zak Hilditch aveva diretto per lo più cortometraggi prima di 1922. I co-registi Kevin Kölsch e Dennis WidmyerCon scelti per dirigere Pet Sematary, hanno alle spalle una manciata di cortometraggi, alcuni episodi della serie Scream di MTV e un lungometraggio horror chiamato Starry Eyes prima di entrare nel Kingverse.

3. Pet Sematary, gli sceneggiatori sono gli stessi del remake di Suspiria

I co-sceneggiatori scelti per riadattare Pet Sematary, non sono estranei al genere horror. Il primo dei due è David Kajganich, che ha scritto le sceneggiature di The Invasion, Blood Creek, la serie televisiva The Terror e il remake di Suspiria diretto da Luca Guadagnino. Il suo co-sceneggiatore, Jeff Buhler, ha scritto Prossima fermata: l’inferno e The Grudge ed è anche il creatore di Nightflyers, una serie imminente basata sulla novella di George RR Martin.

4. Pet Sematary: che tipo di adattamento sarà?

Ecco come sarà il nuovo adattamento di Pet Sematary, le differenze con il passato

A volte è inevitabile che certi film dell’orrore, specialmente se si tratta di remake, calpestino un territorio delicato. Anche se l’adattamento di Pet Sematary di Mary Lambert avrà sempre e comunque la sua parte di fedelissimi fan, il co-sceneggiatore Jeff Buhler ha recentemente dichiarato che la loro versione della storia di King sarà “l’adattamento più spaventoso di sempre”. C’è da dire che molti lettori del genere, considerano Pet Sematary  il romanzo più spaventoso tra quelli scritti da King, quindi riuscire ad ottenere un consenso così alto, anche a livello cinematografico, diventa un compito davvero arduo. Pare dunque che il terrore assoluto sia assicurato.

5. Il film uscirà nelle sale lo stesso anno di IT: Capitolo 2

Ecco tutto quello che sappiamo su IT: Capitolo 2

Il 2019 sarà un anno eccezionale per il mainstream horror. Per il mese di marzo è prevista l’uscita nelle sale il film US di Jordan Peele con protagonista il premio Oscar Lupita Nyong’o, Winston Duke e Elisabeth Moss; il sequel di Auguri per la tua morte, uscirà a febbraio; e New Mutants, il primo film horror nell’universo degli X-Men, uscirà nelle sale ad agosto. Detto questo, gli adattamenti di Stephen King saranno, ancora una volta, protagonisti importanti nei cinema, e Pet Sematary arriverà nei cinema appena cinque mesi prima di IT: Capitolo 2.

6. Pet Sematary: Guillermo del Toro avrebbe voluto dirigerlo

Prima che i registi Kevin Kölsch e Dennis Widmyer mettessero le mani sul nuovo adattamento del Pet Sematary, il vincitore del premio Oscar Guillermo del Toro una volta si mostrò interessato alla regia del film. Nel 2015, periodo in cui stava rilasciando Crimson Peak, Del Toro aveva twittato del romanzo di King, rivelando l’entusiasmo verso l’idea di dirigere il suo adattamento. Sebbene non ci fosse nulla di ufficiale, il tweet diceva: “Libro del Giorno: PET SEMATARY di Stephen King. Incredibilmente oscuro ed emotivo, lettura compulsiva, ucciderei per farne un film”.

7. Tra i personaggi anche la terrificante Zelda

Il Pet Sematary di Stephen King non a corto di personaggi terrificanti. Tra il fantasma di Victor Pascow e il Wendigo, c’è un sacco di horror da sfruttare. Uno dei personaggi di Pet Sematary particolarmente terrificante è la sorella di Rachel Creed, Zelda, vittima di meningite spinale la cui morte ha perseguitato Rachel fino all’età adulta. Nell’adattamento di Mary Lambert, Zelda era una vecchia ed è stata interpretata – per chi ancora non lo sapesse – dall’attore Andrew Hubatsek, un uomo. Nel film del 2019, sarà interpretata da Alyssa Brooke Levine, la cui età è sicuramente più vicina a quella della Zelda del romanzo.

8. Pet Sematary: ci sarà spazio anche per il Wendigo?

Una parte importante del romanzo Pet Sematary di Stephen King, che molti fan si aspettano di vedere anche nel remake, è il Wendigo. Un potente demone con abilità negromantiche: il Wendigo ha maledetto il cimitero nel Maine durante l’era coloniale originariamente conosciuto come il cimitero Micmac, ed è la ragione per cui gli eventi del Pet Semetary si sono poi verificati. Nell’adattamento del romanzo di Mary Lambert, il Wendigo non appare (anche se è apparso nelle prime bozze della sceneggiatura), e non è ancora stato confermato se sarà presente o meno nel remake. Considerando la risposta positiva al personaggio di Pennywise, un personaggio demoniaco che perseguita e manipola una piccola città potrebbe essere perfetto per questa versione del film, e i fan del romanzo apprezzeranno senza dubbio la sua fedeltà al materiale di partenza, rispetto all’adattamento della Lambert.

9. Pet Sematary: il poster e il primo full trailer del film

Il poster e il trailer di Pet Sematary mostrano un lato molto oscuro, per questa versione del romanzo di King. Nel poster, la sagoma di Louis Creed sta camminando verso il titolo “Pet Sematary”, con la pala in mano. La terra rivela gli scheletri di altre creature (esseri umani inclusi) che sono stati sepolti nel cimitero, e un piccolo corpo di testo sopra il manifesto mostra la linea più famosa del romanzo, pronunciata dal vicino di casa Jud Crandall . Si legge: “A volte morto è meglio”. Il trailer, che sembra rimanere fedele al materiale originale di King, tocca la mitologia del cimitero maledetto, grazie a una voce fuori campo del personaggio di Jud Crandall (interpretato da John Lithgow).