Paul Walker: i film, la carriera e la tragica morte

Chi non ricorda i film di Paul Walker? Il giovane attore di Fast and Furious che ha trovato la morte precocemente nel 2013. Film e curiosità della sua carriera

Da leggere

Stasera in TV: tra i film da vedere anche Ritorno al crimine

Se non sapete cosa vedere stasera in TV, lasciate che sia la guida tv di Cinematographe.it a consigliarvi alcuni...

Stranger Things 4: a fuoco uno dei luoghi delle riprese della serie

Stranger Things 4 non ha ancora una data ufficiale di uscita Stranger Things, nota serie Netflix di stampo fantasy-action dei...

The Umbrella Academy 3: le riprese della serie sono quasi finite

The Umbrella Academy 3 è ancora avvolta nel mistero The Umbrella Academy è una delle serie televisive più apprezzate del...

Solo pochi mesi fa usciva al cinema Fast & Furious 8, l’ultimo capitolo della popolare serie di film nata nell’ormai lontano 2001, ma anche il primo in cui non compare il personaggio di Brian O’Conner, scomparso insieme all’attore che lo interpretava: Paul Walker. Come tutti ricorderemo, il giovane attore statunitense è morto in seguito ad un tragico incidente nel 2013, all’età di soli 40 anni, quando erano ancora in corso le riprese di Fast & Furious 7, e da allora il nome della celebre saga cinematografica non poté che essere legata alla sua tragica scomparsa.

Ma Paul Walker non era solo il volto protagonista di Fast & Furious, la sua, per quanto breve, è stata una vita piuttosto intensa. L’amicizia con Vin Diesel, il rapporto con i fratelli, le numerose attività di beneficenza, nonché i tanti film a cui ha preso parte sono solo alcuni degli aspetti che hanno colorato la sua esistenza, purtroppo interrotta troppo presto da un beffardo scherzo del destino.

Paul Walker, i film – dall’esordio al successo

Paul Walker

Paul Walker, figlio dell’ex pugile Paul William Walker III e dell’ex modella Cheryl Crabtree, varca la magica soglia del cinema all’età di soli 13 anni nel film horror di  Bob Dahlin Non aprite quell’armadio. Correva l’anno 1987 e quello era solo l’inizio di una carriera di successo, infatti diverse furono le proposte di lavoro successive, nel 1998 ad esempio ottiene una parte, sebbene non centrale, in Pleasantville, la commedia musicale con protagonista un giovane Tobey Maguire, quando ancora non sapeva di essere Spiderman. Inizia a farsi notare nel thriller The Skulls – I teschi, dove recita accanto ad un altro giovane talento Joshua Jackson, ma in ogni caso, la vera fama per Paul arriva con il primo capitolo della saga che lo avrebbe accompagnato fino alla morte: era il 2001 quando iniziavano le riprese di Fast and Furious, diretto da Robert Cohen, con il quale Paul aveva già lavorato nel suo precedente film.

Da quel momento Paul Walker, affiancato da Vin Diesel, sarebbe divenuto uno dei volti simbolo di Fast & Furious; negli anni successivi infatti l’attore continua a rivestire i panni di Brian O’Conner nei vari sequel della saga:  2 Fast 2 FuriousFast & Furious – Solo parti originaliFast & Furious 5Fast & Furious 6 e Fast & Furious 7. Ma il successo di Paul lo porta a recitare ruoli importanti anche in molti altri film internazionali. Nel 2004 recita accanto a Penelope Cruz nel film Un amore sotto l’albero. Mentre nel 2005 è protagonista, insieme a Jessica Alba, del thriller Trappola in fondo al mare, senza contare la collaborazione con Clint Eastwood nel film di guerra da quest’ultimo diretto Flags of Our Fathers.

Paul Walker e Vin Diesel, amici fraterni

Paul Walker

“Abbiamo sentito la perdita. Gli ultimi tre anni sono stati tra i più duri della mia vita perché ho perso mio fratello in quel modo.”

Così ha tristemente dichiarato Vin Diesel durante una recente intervista rilasciata in occasione della promozione del suo ultimo film xXx – Il ritorno di Xander Cage. Quelle del collega, nonché amico fraterno di Paul Walker sono parole che non nascondono il dolore e l’amarezza. Come potrebbe essere diversamente d’altronde? I due attori si conobbero sul set del primo Fast and Furious, ma il loro rapporto non si limitò certo ad essere quello di due normali colleghi. Tra Paul e Vin nacque infatti una profondissima amicizia, tanto da spingerli a definirsi reciprocamente “fratelli”. Vin Diesel ha più volte raccontato con inevitabile commozione l’amicizia autentica che li legava, nonché il dolore che ha portato la scomparsa di Paul nella sua vita, come in quella di tutti i suoi amici e famigliari. Tanto forte è l’affetto che lo lega all’amico tragicamente scomparso che Vin ha deciso di chiamare la sua terza figlia Paulina, in onore del suo “fratello” scomparso, così come ama definirlo ancora oggi l’attore.

Paul Walker, la tragica morte del  2013

Paul Walker

La notizia della tragica morte di Paul Walker scosse l’opinione pubblica mondiale e non solo per la fama di cui godeva la star di Fast & Furious, ma anche per la sua giovane età, nonché per l’atrocità dell’incidente di cui Paul fu vittima. Era il 30 novembre del 2013 quando la Porche 2005 Carrera Gt che trasportava Paul e l’amico Rogas si schiantò contro un lampione e due alberi su una strada di Santa Clarita (Los Angeles), causando la morte dei due. A guidare l’automobile non era Paul, ma l’amico Roger Rodas, di ritorno, a quanto dichiarato dal manager del giovane attore, da un evento di beneficenza in favore delle popolazioni colpite dal tifone Yolanda nelle Filippine. In seguito al drammatico avvenimento la polizia di Los Angeles ha indicato su eventuali responsabilità della Porche, ma i risultati hanno evidenziato che alcuni pneumatici non erano tenuti a norma, in quanto più vecchi di 5 anni del consentito. Inoltre degli ingegneri della nota casa automobilistica, recatisi sul posto per accertarsi del corretto funzionamento del veicolo, hanno dichiarato che a causare l’incidente sono stati la guida pericolosa e l’eccesso di velocità, liberando la Porche di ogni eventuale responsabilità.

Paul Walker e Fast & Furious 7 

Paul Walker

La morte di Paul Walker resterà impressa per sempre nella mente dei fan di Fast & Furious, anche perché quando avvenne il tragico incidente le riprese del settimo capitolo della saga, incentrata paradossalmente sul mondo delle spericolate corse d’auto, erano ancora in pieno corso. Difatti le riprese di Fast & Furious 7, diretto da James Wan, erano iniziate solo nell’aprile del 2013 e proseguirono con continuità fino alla fine di novembre, principalmente tra lo stato del Colorado, la città di Atlanta e Abu Dhabi. Naturalmente la scomparsa improvvisa di Paul costrinse gli Universal Studios a fermare i lavori sul set, i quali poterono ripartire solo dall’aprile dell’anno successivo. Così Fast & Furious 7 rimarrà alla storia come l’ultimo film di Paul Walker.

Paul Walker: i fratelli Cody e Caleb come sue controfigure in Fast & Furious 7

paul walker

Come vi abbiamo già raccontato, quando Paul Walker morì le riprese di Fast & Furious 7 non erano ancora terminate. Così la produzione si trovò ad avere in mano delle riprese in cui naturalmente Paul Walker interpretava il ruolo di Brian O’Conner e molte altre ancora da girare rimaste tragicamente senza protagonista. Certo, eliminare le scene di Paul e ripartire da capo con un nuovo attore era impensabile, così venne proposto ai fratelli dell’attore, Cody e Caleb, di prendere il posto del fratello, diventando una specie di controfigura. Il volto e la voce di Walker verranno poi aggiunti nel processo di post produzione del film.

Pensate che Cody Walker, classe 1988 e laureato all’Università della California, dopo quella drammatica circostanza non ha più abbandonato i set cinematografici, recitando anche in altre pellicole come USS Indianapolis: Men of Courage.

Ultime notizie

Stasera in TV: tra i film da vedere anche Ritorno al crimine

Se non sapete cosa vedere stasera in TV, lasciate che sia la guida tv di Cinematographe.it a consigliarvi alcuni...

Articoli correlati