Come l’acqua per gli elefanti: 10 curiosità da sapere sul film

Dalle interpretazioni del cast, alle lune di miele rimandate, per non parlare di tutte le cose reali a cui fa riferimento Come l'acqua per gli elefanti!

- Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2017 17:45 - Tempo di lettura: 4 minuti

Come l’acqua per gli elefanti, film del 2011 diretto da Francis Lawrence, è lo splendido adattamento cinematografico del romanzo della scrittrice canadese Sara Gruen.

Jacob Jankowski (Robert Pattinson), studente veterinario che ha perso da poco i suoi genitori, si ritrova a essere ingaggiato dal circo ai cui ha fornito un’aiuto inaspettato per badare agli animali. Qui si innamorerà della bella Marlena (Reese Witherspoon), star del circo e moglie di August, il carismatico ma malvagio direttore.

Come l’acqua per gli elefanti si rivela un film godibile e abbastanza scenografico, che gioca molto sulla bravura degli attori. Diversi gli aneddoti legati al film, noi ve ne diciamo 10!

10. Reese Witherspoon e Robert Pattinson prima di Come l’acqua per gli elefanti 

Prima di essere due amanti Reese Witherspoon e Robert Pattinson avevano già recitato insieme nel film La fiera delle vanità, dove erano rispettivamente madre e figlio. La scena venne poi tagliata, forse perché considerata poco credibile, ma è comunque disponibile negli extra della versione DVD.

9. Le curiose coincidenze tra Twilight e Come l’acqua per gli elefanti 

Fino all’uscita di Come l’acqua per gli elefanti nessuno aveva considerato Robert Pattinson al di fuori del suo ruolo da affascinante vampiro in Twilight – ricoperto fin dall’inizio della saga nel 2008. C’è però un dettaglio da sapere su Reese Witherspoon! Circa 10 anni prima l’attrice era stata protagonista di una pellicola che si intitolava appunto Twilight, un thriller/noir diretto da Robert Benton. Il film non ha nulla a che vedere con i vampiri, però è una bella coincidenza non trovate?

8. L’incendio del circo: una tragedia reale

L’incendio del circo Hartford, di cui si parla brevemente all’inizio del film, è un evento realmente accaduto. Nel disastro persero la vita più di 160 persone. Sul luogo dell’incidente c’è ora una targa commemorativa.

7. Si bussa prima di entrare

Intorno al minuto 22 del film, Jacob viene bersagliato da calzini pieni di cipria. Questa scena è un riferimento alla tradizione reale (e che risulta in uso ancora adesso) che prevede di essere presi di mira, appunto, con calzini pieni di cipria se si entra nel camerino di un clown senza dire “toc toc” o annunciarsi in altro modo. Meglio bussare quindi!

6. Rosie: la vera star di Come l’acqua per gli elefanti

L’elefantessa Rosie in realtà si chiama Tai ed è una vera e propria star! Ha recitato in molti altri film e nel 1994 ha persino avuto una piccola parte in Mowgli – Il libro della giungla.
I protagonisti del film si innamorano l’uno dell’altra anche e soprattutto grazie a lei, vero motore dell’intera pellicola. Se amate gli animali non potrete non innamorarvene!

5. Vagoni da museo

Quasi tutti i vagoni del circo che si vedono nel film sono quelli originali dello show dei fratelli Ringling. Durante la produzione, il Circus World Museum a Baraboo in Wisconsin ha spedito i sui vagoni da esposizione per le riprese del film in California. Ora sono tutti tornati al loro posto originario.

4. Lo spettacolo deve continuare!

A Hollywood non ci si ferma mai, neppure per andare in Luna di Miele, a quanto pare. È quello che è successo a Reese Witherspoon che per promuovere l’uscita di Come l’acqua per gli elefanti ha passato la settimana in cui sarebbe dovuta già essere con il suo amato sposo a parlare del film con giornalisti e intervistatori. Sarà per la prossima settimana caro marito!

3. Sorpresa all’orizzonte

All’orizzonte, ammirando New York da lontano, nel film è possibile vedere l’Empire State Building, compresa la sua TV tower. La torre però fu aggiunta all’edificio solo nel 1951, decisamente dopo rispetto agli anni in cui si svolgono le vicende narrate.

2. A caccia di Jacob

Alcuni ruoli sembrano essere così perfetti per gli attori che l’interpretano che trovare il protagonista è un gioco da ragazzi. Non è il caso per il protagonista di Come l’acqua per gli elefantiRobert Pattinson infatti non è stata la prima scelta per il personaggio di Jacob. Prima di lui vennero considerati per il ruolo Channing Tatum, Emile Hirsch e anche Andrew Garfield che però, alla fine, rifiutarono tutti l’incarico.

1. Come l’acqua per gli elefanti: un cast sofferto

Il ruolo di Jacob non era l’unica incognita all’inizio del casting. Anche August e Marlena avrebbero dovuto avere il volto rispettivamente di Sean Penn e Scarlett Johansson, ma entrambi si ritirarono dal progetto lasciando il posto a Christoph Waltz e Reese Witherspoon.