Il Trono di Spade 6: le 10 scene con la musica più spettacolare ed emozionante

La sesta stagione de Il Trono di Spade si è conclusa e già sogniamo la settima. Riguardiamo gli episodi, (ri)leggiamo i libri, ma tutto già ci manca: è stata una stagione adrenalinica e stupefacente, che è riuscita a mettere d’accordo quasi tutti. Dal punto di vista della colonna sonora, sono state tendenzialmente seguite le linee generali che ci fanno amare ancora di più Il Trono di Spade. I toni si sono spesso incupiti – tanto che mancano le fantastiche canzoni che ormai conosciamo a memoria e che vi avevamo raccolto in una classifica qui – e, per il resto, sono stati raggiunti grandi livelli di epicità ed emozione. La musica è andata a fondersi sempre con le immagini: quando una scena è già spettacolare di per sé, la colonna sonora è pronta a dare quel tocco in più. Vi segnaliamo che questo articolo contiene spoiler da tutta la sesta stagione!

Scoprite con noi quali sono state le 10 scene con la musica più coinvolgente, spettacolare ed emozionante della sesta stagione de Il Trono di Spade

Non è stato possibile incorporare i video, ma vi consigliamo vivamente di aprirli direttamente su YouTube attraverso i link in fondo ad ogni scheda!

10. Il rituale che riporta in vita Jon Snow

Partiamo da qualcosa di facile facile, che sarebbe stato ingiusto non inserire. È vero, la musica non è la prima cosa che ci interessa in questo momento: la maggior parte di noi era semplicemente impaziente di rivedere Jon aprire gli occhi (io non così tanto, non odiatemi). L’atmosfera, però, è stata sapientemente creata attraverso un cupo tappeto di suoni, sopra i quali le formule pronunciate da Melisandre galleggiavano come una nenia, fondendosi alla musica. Giusto per non farci stare poco tesi.

VIDEO

9. La collana di Melisandre

Personalmente, ho amato il musetto triste che ha avuto Melisandre in questa stagione de Il Trono di Spade: Carice van Houten si è dimostrata eccezionale nel dare vita all’evoluzione del personaggio. Musicalmente, restiamo in linea con la scena descritta precedentemente: i toni si incamminano verso sonorità cupe, fredde, taglienti, e soprattutto misteriose.

VIDEO

8. Theon e Yara salpano mentre Euron viene proclamato Re delle Isole di Ferro

Questa è una bellissima sequenza con una colonna sonora che raggiunge toni epici, ricca di tensione espressa dai movimenti degli archi, che seguono musicalmente la corsa di Yara e Theon alle navi e, contemporaneamente, l’annaspare di Euron, in un crescendo al quale si vanno ad aggiungere le percussioni; dopo il silenzio al momento della proclamazione, la musica riparte e il ritmo torna incalzante.

VIDEO

7. Hold the door

Non prendetevela per la bassa posizione in classifica di una delle scene che più ci ha traumatizzati ne Il Trono di Spade: semplicemente, tutta la sequenza è talmente carica di emozione che è superfluo dare alla musica dei particolari ‘poteri’ in più questa volta – anche se, di sicuro, nel finale contribuisce a stringere ancora di più il nodo che abbiamo in gola. Dopo le sonorità più percussive durante la fuga, infatti, la colonna sonora si apre in un motivo lirico, tenue e profondo. Ah, e straziante.

VIDEO

6. Dracarys, e addio ai Padroni

Quando ci sono i draghi, non ce n’è per nessuno. Questa è una delle scene più epiche dell’intera sesta stagione de Il Trono di Spade e la musica contribuisce davvero a ‘dare fuoco’ a tutto. Il ritmo è pressante, i cori titanici ed eroici – come sempre, quando si tratta di quella strepitosa piccoletta bionda in groppa a un drago.

VIDEO

5. Il gioco di Ramsay e Rickon

Il Web si è scatenato: tutti a dire a Rickon che avrebbe dovuto correre a zig-zag, ma ragazzi… Sappiamo tutti che Ramsay è (ahimè, era – sono #TeamRamsay) un arciere straordinario: avrebbe centrato il povero Stark anche voltato di spalle, bendato, o come volete. Ecco. In tutto l’episodio, la musica acquista un bel ruolo e lo porta avanti con delle ottime scelte. Qui, in particolare, un tappeto elettronico e poi percussivo ci aiuta nel tenere alta la tensione, anche se sappiamo già cosa aspettarci: bravissimo il compositore Ramin Djawadi che, invece, nel momento in cui la freccia trafigge mortalmente Rickon, decide di fermare la musica per non sovraccaricare la scena.

VIDEO

4. Assassin’s Creed: Braavos Edition – Questa ragazza è Arya Stark di Grande Inverno

Anche qua il Web si è scatenato sulla folle corsa di Arya inseguita dall’Orfana-Terminator per le stradine di Braavos. La colonna sonora, attraverso delle superbe percussioni, segue e disegna i salti spezzacaviglie e le corse spettacolari delle due ragazze, fino ad arrivare ai toni cupi e tesi della stanzetta buia dove Arya avrà la meglio su quella biiiiip. E che dire del bababumbumbum in crescendo finale? È la ciliegina sulla torta dopo la frase «A girl is Arya Stark of Winterfell. And I’m going home». Occhi a cuore.

VIDEO

3. Daenerys dà fuoco al Dosh Khaleen

La Madre dei Draghi ci regala un’altra scena EPICA che si merita il podio. Potrà anche sembrare un déjà-vu, ma qui la colonna sonora svolge un ottimo lavoro: dopo l’inizio dissonante e tremendo, siamo pronti per i cori eroici e per lo splendido tema che, in tutta la sua grandezza, mostra la riverenza nei confronti della Non Bruciata. Va detto che ormai, però, non riesco a non rivedere questa scena immaginandomi la musica di Madre Natura di Ciao Darwin: se non sapete di cosa sto parlando, andate qui.
Infine, fatemi fare una piccola parentesi che riguarda il mio amato Jorah: la musica nella scena in cui dice addio alla sua khaleesi e lei gli ordina di trovare la cura e poi tornare da lei (*pausa occhi lucidi*) è un tenue sottofondo, ma stupenda.

VIDEO

2. Il ritorno del Mastino

Il logo HBO e… niente sigla? Ma siamo sicuri che sia davvero Il Trono di Spade? E poi eccolo. Straordinario, immenso, e soprattutto VIVOOOOOO! (Mi sa che ormai conoscete tutti i miei personaggi preferiti). Qua la colonna sonora gioca un ottimo ruolo straniante: all’inizio sembra diversa da tutto il resto della serie, sospesa in un luogo senza tempo – ma poi la riconosciamo, e ci accompagna per mano a dare il bentornato al Mastino. Una meraviglia.

VIDEO

1. Tutto, ma proprio TUTTO, il season finale

Qua i pensieri rischiano di vacillare. Ho trovato TUTTA la colonna sonora dell’ultimo episodio spettacolare ed emozionante, azzeccata e straordinaria in ogni scena. Fin dall’inizio: sarà difficile scordare quel pianoforte, che sembra così fuori posto ne Il Trono di Spade, ma che ci regala una tensione palpabile e strabordante: impossibile non protendere occhi e orecchie verso lo schermo. E poi quel pianoforte si arricchisce di voci, organo, archi… Monumentale. E l’arrivo di Sam nella biblioteca di Vecchia Città? Maestoso.

L’abbraccio tra Jon e Sansa. Daenerys e Tyrion. Arya che taglia la gola a Walder Frey. Il piccolo Jon e il Jon seduto a Grande Inverno? Climax! Jon acclamato come Re del Nord. E infine, Cersei che si siede sul Trono di Spade mentre Daenerys salpa con i suoi draghi che le aprono la strada.
Forse è ancora l’hype a parlare, ma Ramin Djawadi si meriterebbe una nomination agli Emmy per la colonna sonora di questo episodio.