Ritorno al bosco dei 100 acri: 6 ricette a base di miele, Winnie the Pooh friendly!

- Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2018 9:25 - Tempo di lettura: 5 minuti

Vive in una quercia, è spesso riflessivo ma sa essere anche molto divertente, è un ottimo amico oltre ad essere un compositore di poesie, indossa solo un maglioncino rosso ed conosciuto anche per essere ghiotto di miele: Winnie The Pooh sta per tornare al cinema con un nuovo live action targato Disney. Ritorno al bosco dei 100 acri uscirà nei cinema italiani il 30 agosto 2019 e avrà come protagonista l’ex bambino Chritopher Robin interpretato da Ewan McGregor che, alle prese con una situazione difficile a lavoro, deciderà di raggiungere ancora una volta il bosco dei 100 acri, per ritornare in contatto con il suo io bambino e ovviamente trascorrere un po’ di tempo con il suo migliore amico Winnie The Pooh e la sua banda.

Leggi anche la recensione di Ritorno al bosco dei 100 acri

In attesa di andare tutti al cinema, grandi e bambini, è il caso di preparare il terreno e ritornare nel mondo di Cristopher Robin e Winnie the Pooh assaporando uno degli alimenti preferiti dell’orsetto nato dalla penna di A.A. Milne e poi divenuto famosissimo in tutto il mondo grazie ai cartoni animati di Walt Disney: il miele.

Winnie The Pooh e Ritorno al bosco dei 100 acri: 6 ricette a base di miele

Chi già conosce il personaggio di Winnie The Pooh, sa che spesso se ne va in giro con il suo barattolo di hunny, il prelibato miele che l’orsetto si concede come gratificazione o a cui cede per gola. E proprio prendendo come protagonista il frutto degli Dei vi suggeriamo alcune ricette a base di miele per addolcire il palato e prepararsi all’uscita in sala del live action Ritorno al bosco dei 100 acri.

Quale vi ispira di più di queste ricette? Buon appetito e buon Ritorno al bosco dei 100 acri.

1. Le ricette di Ritorno al bosco dei 100 acri: Anatra agli agrumi

Partiamo dall’anatra agli agrumi, un piatto di elevata difficoltà, vista la cottura particolare. In questa preparazione ad effetto e molto calorico, di provenienza del nord Italia, il miele è utilizzato nella variante di castagno per caramellizzare le cosce e sovracosce dell’anatra con una gustosissima glassa fatta di miele di castagno, succo di limone e olio.

2. Le ricette di Ritorno al bosco dei 100 acri: I savoiardi

Restiamo in nord Italia e parliamo di uno dei biscotti più amati per la leggerezza e fragranza: i savoiardi sono tipici della cucina piemontese e devono la loro unica consistenza ad una particolare doppia montatura, una fatta con albumi d’uovo e zucchero e l’altra con tuorli e miele. Siamo certi che se Winnie The Pooh facesse un giro in Italia non se li farebbe sfuggire.

3. Le ricette di Ritorno al bosco dei 100 acri: I biscotti di Winnie The Pooh

Se invece volete divertirvi e divertire i più piccoli, potete cucinare dei biscotti dando loro la forma di Winnie The Pooh (ci sono tanti stampini facilmente reperibili anche tramite negozi di e-commerce). In questo caso potete rispolverare la classica e semplicissima ricetta dei biscotti miele, zenzero e cannella. Ecco gli ingredienti:

  • 100 g farina integrale
  • 100 g di farina “00”
  • 100 g di miele
  • 80 g di burro
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • zenzero q.b.
  • 1 limone (succo e scorza)
  • zucchero di canna q.b.
  • un pizzico di sale

Procedimento:

Prima di tutto ammorbidite il burro con una spatola o con le fruste e rendetelo cremoso. Dopo aggiungete lo zucchero e montate il tutto. Poi aggiungete prima l’uovo e incorporatelo nel composto, successivamente il miele. Aggiungete la scorza di limone grattugiata, il succo del limone, la cannella e lo zenzero tritato (la quantità decidetela voi in base al vostro gradimento di piccantezza dato dalla radice di zenzero). Infine aggiungete un pizzico di sale e poco alla volta i due tipi di farina ed il lievito setacciati. Una volta che avrete il composto a forma di panetto, avvolgetelo nella pellicola e fate rassodare in frigorifero per un’ora. Dopo prendete la carta forno, lo stampo a forma di Winnie The Pooh e realizzate i vostri biscotti. Prima di infornarli a 180° per 10 minuti spolverateli con dello zucchero ricoprendoli completamente. Prima di mangiare questa bontà ricordate di lasciarli raffreddare per bene. Questi biscotti possono essere conservati in un contenitore a chiusura ermetica, si mantengono morbidi per 3 o 4 giorni.

4. Le ricette di Ritorno al bosco dei 100 acri: Gli struffoli

Ci spostiamo verso la stagione fredda e il sud Italia con gli struffoli, una ricetta natalizia di origine campana: si tratta di croccanti palline di pasta frolla fritte nello strutto, affogati nel miele e mischiati con canditi e tanti diavulilli, i coloratissimi confetti di zucchero e anice. Siamo sicuri che Winnie The Pooh apprezzerebbe!

struffoli

5. Le ricette di Ritorno al bosco dei 100 acri: Le seadas

Restando nella tradizione dolciaria italiana abbiamo le Seadas, un dolce tipico delle zone sarde della Barbagia e del Logudoro. Si tratta di frittelle di grano e strutto a forma di medaglione ripiene di formaggio fresco di pecora e inondate di miele, soprattutto quello di Corbezzolo, pregiato e abbondante in Sardegna.

6. Le ricette di Ritorno al bosco dei 100 acri: Il baklava

Anche in Grecia Winnie The Pooh amerebbe un altro dessert locale, il Baklava: ad Atene in molti lo mangiano a colazione ma questo dolce si trova anche nei paesi mediorientali. Anche questa ricetta non è di semplice preparazione ma il risultato stupirà il vostro palato: il baklava è un dolce a base di pasta fillo, fatto a strati fatti di frutta secca fra cui noci, pistacchi e mandorle spolverati con cannella. Il miele fa parte dello sciroppo che ricopre il dolce unito insieme a zucchero e succo d’arancia. Il dolce va cotto in forno e solo dopo che si è raffreddato può essere innaffiato dello sciroppo, infine va servito rigorosamente sotto forma di quadratini o rombi!