E allo scoccare della mezzanotte… baciatevi!
Che il vostro Capodanno sia a New York, Tokyo, Madrid, Roma, Milano o in qualunque altro luogo, non importa. E se non sapete chi baciare, allora concedetevi a questo fragrante rotolo di pasta sfoglia; non un semplice bacio, bensì un’esperienza dei sensi!

Il film di Gary Marshall, Capodanno a New Yorkè un intreccio di vite e personalità differenti; ognuno con le proprie aspettative, con sentimenti che attendono di sbocciare o di scongelarsi, delusioni che affiorano e amori che inaugurano il nuovo anno. Ma per tutti si aprono nuove strade, il cui punto di partenza è più o meno lo stesso: la favolosa e storica Times Square, dove a mezzanotte i baci fanno scintille, come i fuochi d’artificio che illuminano il cielo e come questo goloso dolce, originario del Medio Oriente, ma simbolo della cucina altoatesina.
Lo strudel al bacio, invece, creato per noi dallo chef Gianluca Pienzi, avvolge in una matassa di pasta sfoglia la freschezza degli agrumi, la conoscenza delle mele e l’energia passionale del cacao. Ecco la ricetta!

Strudel al bacio, Ph. Gianluca Pienzi
Strudel al bacio, Ph. Gianluca Pienzi

Strudel al bacio – Ingredienti per 4 persone:
– 1 rotolo di pasta sfoglia
– 2 mele
– Succo di mezzo limone
– 80 gr di Cioccolato in pezzi Amaro
– 50 gr di Granella di nocciole
– 4 cucchiai di zucchero
– 1 cucchiaio di miele
– 2 cucchiai di liquore (tipo sambuca)
– 1 rosso d’uovo
– Zucchero a velo q.b.

Preparazione:
– Prendete le mele e, dopo averle sbucciate, tagliatele a fettine o a cubetti;
– Mettetele in una ciotola capiente con del succo di limone, il cioccolato a pezzi, la granella di nocciole, lo  zucchero, il miele e il liquore;
– Mescolate il tutto e adagiate il composto sul foglio di pasta sfoglia;
– Chiudete a saccottino con le pieghe rivolte verso il basso e spennellatelo con il rosso d’uovo;
– Infornate a forno ventilato per 30 minuti circa;
– Una volta cotto fatelo freddare e aggiungete lo zucchero a velo;
– Potete accompagnarlo con del gelato alla vaniglia o con una crema inglese o perché no, lo si può mangiare da solo a Times Square!

La domanda ora sorge spontanea… Quale bacio scegliere a mezza notte? Quello della persona amata o quello dello strudel?

Gianluca PienziCreatività e determinazione, ossia: chef Gianluca Pienzi, classe 1994. Dalle esperienze al Rome Cavalieri e al California Catering segue, nel 2011 la vittoria al concorso culinario di Nepi, in cui sorprende la giuria internazionale con la semplicità dei suoi piatti. Continua con diversi stage che lo vedono attivo al Sofitel Villa Borghese nella serata Rendez Vous, al centenario di Casale del Giglio e ancora al Pa.Bo.Gel, dove partecipa per due volteinsieme alla Federazione Italiana Cuochi. Oggi si muove tra i fornelli del Rome Cavalieri e del ristorante di famiglia A Modo Mio (Roma), sul piccolo schermo col programma Gusto del sole e sul suo canale YouTube. Per Cinematographe crea rocambolesche ghiottonerie, portando nel piatto le pellicole!

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto