GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

3

MEDIA VOTI PUBBLICO

Makoto Shinkai è considerato un maestro assoluto dell’animazione grazie alla sua padronanza delle arti visive e a un’incredibile abilità narrativa. I suoi panorami iper-realistici e le sue atmosfere malinconiche hanno commosso e stregato milioni di fan in tutto il mondo con titoli come Your Name, 5 cm al secondo, Il giardino delle parole, I bambini che inseguono le stelle e La voce delle stelle. E questi sono solo alcuni degli ingredienti che rendono speciale la ricetta del suo cinema, la stessa che puntualmente ritroviamo in ogni pellicola che ne reca in calce la firma e sulla quale ha deciso di puntare il Giappone per la corsa alla statuetta per il miglior film in lingua straniera alla prossima notte degli Oscar.

Weathering with You: candidato giapponese per il miglior film in lingua straniera agli Oscar 2020

La scelta di rappresentare la cinematografia del Sol Levante è caduta proprio sulla nuova opera del regista nipponico dal titolo Weathering with You (Tenki no Ko). Era dal 1998 che ciò non accadeva, con un anime presentato come potenziale candidato per la suddetta categoria: quella volta il prescelto fu La Principessa Mononoke di un altro mostro sacro del calibro di Hayao Miyazaki che, però, non rientrò nella prestigiosa cinquina. Ma per scoprire se stavolta le cose andranno in maniera diversa bisognerà attendere qualche settimana.

Nel frattempo il pubblico nostrano e i cultori della materia potranno godersi sul grande schermo l’ultima perla animata di Shinkai, a oggi il 10° film made in Japan con il maggior incasso di tutti i tempi e il film giapponese con il più alto incasso del 2019. Numeri da record per una pellicola che, alla pari delle precedenti, mette  ancora una volta in vetrina la pregevolissima confezione formale, resa possibile dalla straripante capacità immaginifica e dall’infinito talento dell’autore e del suo affidabile staff, a cominciare dal responsabile del design dei personaggi Masayoshi Tanaka. A lui e alla restante direzione artistica il compito di tradurre in immagini il mondo pensato da Shinkai.

Weathering with You: romanzo di formazione in chiave fantasy con un pizzico di romance

Weathering with You cinematographe.it

Il mondo in questione si riassume in un romanzo di formazione in chiave fantasy e romance che ci catapulta in media res al seguito di un adolescente di nome Hodaka che, durante l’estate del suo primo anno di liceo, fugge dalla sua remota isola natale per rifugiarsi a Tokyo. Qui si ritroverà ben presto ad affrontare i propri limiti sia finanziari che personali. Ma l’incontro con Hina, una ragazza brillante e volitiva, cambierà il corso degli eventi perché la giovane possiede un’abilità strana e meravigliosa: il potere di fermare la pioggia e far risplendere il sole. Tutto ha però un prezzo da pagare e il conto come è solito in queste occasione è salato. Il che darà inizio a un autentico percorso a ostacoli, quasi dantesco per certi versi, che diventa terreno fertile battuto da un’acqua torrenziale che metterà a rischio e a dura prova le esistenze dei due protagonisti e del Giappone in generale.

Ed è in questo tessuto narrativo che Shinkai torna nuovamente sui suoi passi, affrontando argomenti a lui cari come lo scorrere del tempo, il peso del destino, ma anche il confronto tra tradizione e modernità. In più, nel plot si è in presenza di una manciata di elementi ricorrenti nei suoi racconti, ossia l’incontro/scontro tra uomo e natura, la ricerca dell’identità e un più o meno rintracciabile messaggio ambientalista, che vanno geneticamente ad affiancarsi ai temi chiave del coming of age.

Weathering with You: lampi di poesia e lirismo accompagnano la visione

Weathering with You cinematographe.it

Sul fronte estetico, lampi di poesia e lirismo entrano come sempre a gamba tesa sullo schermo lasciando un segno tangibile del loro passaggio nella retina dello spettatore. Lampi, questi, che alzano di volta in volta la temperatura emotiva di una timeline che regala alla platea di turno momenti che inumidiscono le guance e altri che riescono a strappare sorrisi. Per dovere di cronaca l’asticella sale con meno frequenza del passato, laddove al contrario in Your Name o 5 cm al secondo si assisteva a delle montagne russe da togliere il respiro. In Weathering with You il dosaggio delle le emozioni è inferiore, ma comunque capace di coinvolgere coloro che avranno la pazienza di attendere le sequenze empaticamente più rilevanti, concentrate soprattutto nei trenta minuti finali.

Il film sarà nelle sale solo il 14, 15 e 16 ottobre con Nexo Digital e Dynit.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Sceneggiatura
Fotografia
Recitazione
Sonoro
Emozione