GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

1.7

MEDIA VOTI PUBBLICO

Drone – Scegli il tuo nemico è un thriller diretto da Jason Bourque, con Sean BeanViv LeacockPatrick SabonguiJoel David Moore, Mary McCormack e Maxwell Haynes.
Sean Bean (Il Trono di Spade, Il signore degli anelli) è Neil Wistin, un imprenditore americano che lavora segretamente per la CIA realizzando droni militari. Neil e la sua famiglia, composta da sua moglie Ellen (Mary McCormack) e il loro figlio Shane (Maxwell Haynes) sembrano essere la perfetta e archetipica famiglia americana. Ma non tutto è come appare. Neil ha appena perso il padre, spesso beve ed ogni giorno adopera i droni militari per missioni segrete a distanza. Un giorno nella vita di Neil entra un uomo, Imir, un ragazzo pakistano interessato ad acquistare una barca in suo possesso. Imir è un ragazzo molto dolce ed educato, un uomo d’affari che però nasconde un oscuro segreto che cambierà per sempre la vita di Neil.
Drone - Scegli il tuo nemico

Drone – Scegli il tuo nemico: il thriller diretto da Jason Bourque

Drone – Scegli il tuo nemico è un thriller sulla guerra al terrorismo, un film che si concentra sull’utilizzo dei droni in territori nemici e ostili. Il film mostra come essi vengono adoperati come armi da guerra, armi pericolose e facili da realizzare, e come vengono spesso impugnate (segretamente) da paesi come gli Stati Uniti. Ciò che facilita in una guerra l’uso dei droni è che non non devi respirare la stessa aria del tuo nemico, non devi mai mettere piede sul campo di battaglia. Si può lanciare un missile e uccidere premendo un tasto, a distanza, in modo quasi impersonale: non c’è sangue sulle mani di chi compie quel gesto.
Uccidere è molto più facile quando premi alcuni pulsanti e comandi un drone, anche se colpisci civili e provochi morti collaterali. Questo è il fulcro centrale della pellicola di Jason Bourque, un film che cerca di mettere a fuoco l’etica della guerra con i droni killer, una questione affrontata anche nel film di Andrew Niccol, Good KillDrone – Scegli il tuo nemico esordisce egregiamente con la sua storia che si divide tra dramma militare e spionaggio internazionale. Ma non appena la pellicola sposta l’attenzione su Neil e la sua famiglia, tutta l’intensità della trama viene meno. 
Drone - Scegli il tuo nemico

Drone – Scegli il tuo nemico è un film che tenta di organizzare e sostenere all’unisono diversi fili narrativi

Il film, fin dall’inizio, fa di tutto per renderti antipatico il personaggio di Neil, che è sempre molto chiuso in se stesso e quando lavora uccide centinaia di civili innocenti con i suoi attacchi con i droni. Neil viene dipinto come una cattiva persona e il film non riesce nemmeno a riscattarlo attraverso la sua narrativa. Il suo antagonista, Imir, invece viene presentato come una persona gentile, pacata che provoca sicuramente molta più simpatia di Neil; ovviamente le cose sono destinate a capovolgersi. Ma tutto il loro incontro, lo svelamento della verità e le conseguenze funeste che ne derivano mancano di sincerità, è tutto troppo aleatorio e sembra essere scollegato dalla storia.

Ciò che dovrebbe tenere con il fiato sospeso lo spettatore si perde nello sviluppo dei personaggi e nel racconto delle loro vite; inesorabilmente, la situazione più interessante, ovvero il rapporto-scontro tra Imir e Neil, non riesce mai ad essere intrigante o avvincente. Drone – Scegli il tuo nemico rallenta proprio nel momento in cui deve accelerare. Negli ultimi dieci minuti, l’arco della storia segue un ritmo diverso, più concitato, ma è fin troppo tardi per far qualsiasi cosa. 

Questo dovrebbe essere un thriller travolgente, ma sembra più un esercizio di stile in cui il regista, Jason Bourque, tenta di organizzare e sostenere all’unisono diversi fili narrativi che non si uniscono mai veramente, una storia che vuole essere sia un thriller che una spy story, sia un film politico che un dramma familiare. Drone – Scegli il tuo nemico è un film che, a causa di un ritmo lento, archi di storia tediosi e personaggi improbabili, purtroppo finisce solo per annoiare.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Sceneggiatura
Fotografia
Recitazione
Sonoro
Emozione