GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

3

MEDIA VOTI PUBBLICO

“È il Boss” “Il Boss di chi?” “Il Boss di tutti”. E lo è davvero, il Boss. Il Boss degli emarginati, il Boss dei lavoratori sottopagati delle fabbriche, il Boss del sogno di una vita migliore, una famiglia migliore, un mondo che sia migliore. Il Boss di una generazione, la sua e quella di tanti altri ancora dopo, che nell’idealismo, nell’american dream segnato da strade da dover percorrere correndo e da giorni gloriosi, arriva dagli Usa a ogni parte del globo, finanche alla piccola cittadina inglese di Luton. Ed è da lì, dalla provincia britannica, che inizia “un effimero sogno americano a Luton”, che comincia la storia di un giovane pachistano-americano e il suo mito Bruce Springsteen, che comincia la storia di Blinded by the Light – Travolto dalla musica.

Blinded by the Light – Travolto dalla musica è il racconto ispirato alla fanciullezza di Sarfraz Manzoor e al suo libro Greetings from Bury Park, nonché alla sua ossessione per un pilastro della musica internazionale. Modello di stile, di costume, di valori, che ne ha riempito la crescita e alimentato i sogni suoi e di schiere infinite di persone, trasposto in commedia per la regia di Gurinder Chadha, rendendo filmiche le parole del cantautore del New Jersey e avvolgendo con le sue note, con i suoi pensieri, il momento critico di passaggio dall’adolescenza al salto verso il college e l’età adulta.

Blinded by the Light – Travolto dalla musica: le generazioni passano, le canzoni no

blinded by the light, cinematographe.it

Javed (Viveik Kalra) scrive poesie. È un ragazzo timido, vuole trasferirsi a studiare a Manchester e non ha mai avuto una ragazza. La sua vita era tutta scuola e regole musulmane, con un padre tanto conservatore da non poter neanche immaginare un figlio che si mantiene scrivendo. Il fuoco di Javed si accenderà, però, quando per la prima volta ascolterà la musica di Bruce Springsteen, unico in grado di parlare con la sua stessa voce.

Ogni generazione ha le proprie motivazioni. La propria rabbia, le proprie battaglie, che ardono nel loro determinato periodo storico, nel loro determinato lasso di tempo, diventando echi di rivolte andate, di speranze di ieri trasformate in adulti di domani. Ma, se i principi sono destinati a cambiare, se le dottrine contro cui ci si schierava sono ormai passate, è la musica a rimanere sempre una costante senza tempo, simbolo autentico di anni avanzati, eppure ancora saldati a melodie e testi indissolubili.

Blinded by the Light – Travolto dalla musica: parlare di un sogno, cercare di realizzarlo

blinded by the light, cinematographe.it

È quello che accade a Javed, quello che è accaduto alla sua controparte reale Sarfraz, e che Blinded by the Light – Travolto dalla musica restituisce con la tipica leggerezza della commedia britannica, pur non sottraendosi alla campagna contro l’intolleranza, contro l’istigazione alla violenza e per il diritto alla libertà che dichiara a gran voce. La ricerca del proprio posto nel mondo si intreccia con le canzoni di un ragazzo della periferia americana che decise un giorno di prendere la propria chitarra e andare via, canzoni che diventano parte della sceneggiatura del film, che si scagliano sullo schermo per segnare il loro passaggio nella vita di Javed e in quella di tantissimi ragazzi come lui.

Attraverso i brani di Springsteen, la pellicola di Chadha risuona della freschezza dei primi amori, dei desideri futuri, consumati con le cuffie alle orecchie e un walkman sempre attaccato alla cintura dei jeans. A volte violento, come una canzone urlata nel bel mezzo di una tempesta, a volte innamorato, come la dichiarazione a una ragazza sulle rampe delle scale del mercato. Blinded by the Light – Travolto dalla musica commuove, mentre il sorriso lascia un solco sul viso dello spettatore, che rivive tutto: l’ingiustizia sociale, il tentare di aprirsi al mondo, il non credere di essere abbastanza per la propria famiglia. Scontro generazionale, ideologico, ma tanto cuore per un film delizioso. Parlare di un sogno, cercare di realizzarlo.

Blinded by the Light – Travolto dalla musica, prodotto da Bend It Films, Levantine Films, Rakijia Film, sarà distribuito nelle nostre sale dal 29 agosto, distribuito da Warner Bros.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Sceneggiatura
Fotografia
Recitazione
Sonoro
Emozione