“Wonder Woman non è per i gay”? La risposta di Lynda Carter che zittisce ogni omofobo

In occasione del mese del Pride Lynda Carter risponde a chi dice che Wonder Woman "non è da gay"

La prima interprete di Wonder Woman, Lynda Carter, ha ancora una volta dimostrato di essere una supereroina anche fuori dallo schermo, prendendo posizione contro l’omofobia. Ieri, in occasione del primo giorno di giugno, eletto il “Pride Month”, ovvero il mese dell’orgoglio LGBTQIA+, l’attrice ha postato una bellissima fan art di Wonder Woman davanti ai colori LGBTQIA+. Nei commenti si è ovviamente scatenato dell’astio e alcuni utenti sono persino arrivati a scrivere insulti omofobi. Lynda Carter ha risposto per le rime, spiegando perché la celebre eroina DC può essere anche un simbolo “da gay”. Carter ha interpretato il ruolo di Diana Prince per tre stagioni della serie TV andata in onda su ABC e CBS tra il 1976 e il 1979.

Wonder Woman non è gay? Per Lynda Carter “non state prestando attenzione”

Lynda Carter elogia Wonder Woman

“Buon Pride! Sono così entusiasta di festeggiare con tutti i miei amici e fan LGBTQIA+” ha scritto l’attrice su Twitter. “Wonder Woman NON È UN SUPEREROE PER GAY” ha risposto un utente. A questa feroce affermazione l’attrice ha risposto con la seguente dichiarazione: “Hai ragione. È una supereroina per bisessuali! Non ho specificato il nome di Wonder Woman, ma se vuoi sostenere che in qualche modo non è un’icona queer o trans, allora non stai prestando attenzione. Ogni volta che qualcuno viene da me e dice che Wonder Woman li ha aiutati mi ricorda quanto sia speciale il ruolo”.

L’utente ha continuato a esprimere indignazione per i commenti di Lynda Carter, scrivendo all’attrice: “Perché hai usato Wonder Woman per promuovere gay, lesbiche e bisessuali? Per tutta la vita sei stata la mia eroina! Che delusione!” L’attrice ha in seguito pubblicato una sua vecchia foto in cui tiene il pugno alzato, come a voler combattere, con la didascalia: “Adoro vedere tutto l’amore dei fan LGBTQ+ oggi! Ora ecco una posa che definisco il ‘pronto a combattere i tuoi parenti omofobi'”.

Carter è recentemente tornata nei panni dell’eroina per un cameo al fianco di Gal Gadot in Wonder Woman 1984. L’attrice è apparsa nella sequenza dei titoli di coda nei panni di Asteria, una leggendaria guerriera amazzone. Non si sa se Carter riprenderà o meno il ruolo in Wonder Woman 3.

Articoli correlati