Wonder Woman 2, il sequel targato Warner Bros. e DC, sarà il primo film ad adottare le politiche anti-molestie dei Producers Guild of America

I presidenti dell’associazione PGA, che rappresenta oltre 7.000 membri tra cui produttori televisivi, produttori cinematografici e produttori dei nuovi media negli Stati Uniti, ha annunciato durante la cerimonia dei PGA Awards che Wonder Woman 2 – il sequel dell’acclamato film basato sulle gesta dell’eroina DC interpretata da Gal Gadot – sarà il primo film ad adottare le regole anti-molestie.

“Mentre PGA è un’organizzazione a cui non si deve per forza appartenere, le linee guida contro le molestie sessuali della PGA sono le migliori pratiche, secondo i nostri membri. Il PGA è in debito col Time’s Up per la creazione dei protocolli. Continueremo a lavorare con loro, la Commissione di settore guidata da Anita Hill e altre organizzazioni fino a che le molestie sessuali non faranno più parte del mondo dello spettacolo”.

I fan possono di certo apprezzare il fatto che una delle icone femministe più amate si sia unita a questa causa che sta sconvolgendo sempre di più il mondo del cinema.
Come è noto ai più, il produttore Brett Ratner è stato allontanato dal progetto Wonder Woman 2 perché accusato di molestie. A confermarlo anche l’attrice Gal Gadot, la quale ha detto di non avere nulla da nascondere circa il modo in cui si sentiva, aggiungendo che l’allontanamento di Ratner era l’unica cosa da fare per salvaguardare la produzione di un film al quale tengono in moltissimi.

In un’altra dichiarazione Gal Gadot ha detto ai molestatori: “Sessisti misogini vi dico solo che la vostra ira su questo mondo è finita”.

Dopo il successo di critica e pubblico di Wonder Woman l’eroina si prepara a sorprendere i fan. Gal Gadot sarà ancora una volta diretta da Patty Jenkins che però in questo film eviterà degli “errori”, almeno da quanto ha detto in precedenza.

Se non avete ancora visto Wonder Woman sappiate che è disponibile in DVD e Blu-Ray.

PRODOTTI CORRELATI