Uma Thurman: la star rivela di avere abortito da giovanissima

Da leggere

Renfield: il Conte Dracula ha finalmente un volto!

Renfield è attualmente in pre-produzione Renfield è il nuovo progetto horror diretto da Chris McKay (La guerra di domani, The...

Henry Cavill gioca con la sua conoscenza nerd nella nuova foto dal set di The Witcher

Henry Cavill è pronto a tornare con la seconda stagione di The Witcher Henry Cavill è un noto attore britannico...

House of Gucci: Ridley Scott risponde alle critiche della famiglia Gucci

House of Gucci arriva in Italia il 16 dicembre con la distribuzione di Eagle Pictures House of Gucci è il...

Block title

Uma Thurman si è schierata contro la nuova legge per la regolamentazione dell’aborto in Texas e ha raccontato la sua personale esperienza

L’introduzione in Texas di una legge che limita fortemente l’accesso all’aborto ha creato fin da subito una accesa discussione. Le associazioni legate alla difesa dei diritti delle donne si sono scagliate contro di essa, definendola incostituzionale e fortemente limitativa nei confronti della libertà personale. Molte celebrità hanno poi scelto di schierarsi dalla parte di queste e hanno reso pubblica la propria disapprovazione. Tramite una lettere aperta inviata al Washington Post, Uma Thurman ha voluto unire la sua voce al coro di coloro che si oppongono apertamente all’azione dei legislatori texani.

L’esperienza che Uma Thurman racconta al noto giornale statunitense rivela al pubblico quanto la questione sia personale per l’attrice: non ancora minorenne, ha scelto di sottoporsi a un aborto e, nonostante non sia stato facile, a distanza di anni è convinta di avere fatto la scelta giusta. La Thurman ha raccontato come in quel momento l’appoggio e la comprensione dei suoi genitori siano stati fondamentali. L’interprete di Kill Bill è adesso la madre di tre bambini, che nella nota indica essere: “il suo orgoglio e la sua gioia”.

Dopo avere condiviso con il pubblico la sua personale esperienza, si scaglia contro la legge che è stata approvata in Texas. Non ha esitato a definirla l’ennesimo esempio della crisi relativa ai diritti che le donne che gli Stati Uniti d’America stanno attraversando e ha anche dichiarato che, a suo parere, si tratta di una norma particolarmente punitiva per le persone provenienti da condizioni economiche e sociali meno fortunate.

Questa legge è solamente un altra strumento per discriminare quelle persone che si trovane in condizioni di svantaggio economico e, in molti casi, in conflitto con il partner.

Leggi anche Mark Ruffalo contro la legge antiabortista del Texas: spera in “rivolte di massa”

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Renfield: il Conte Dracula ha finalmente un volto!

Renfield è attualmente in pre-produzione Renfield è il nuovo progetto horror diretto da Chris McKay (La guerra di domani, The...

Articoli correlati