Titane: la controversa pellicola rappresenterà la Francia agli Oscar

Titane è disponibile nelle sale italiane dal 30 settembre 2021.

Da leggere

Marvel: Sony annuncia due nuovi film per il 2023

La Sony continua ad ampliare il suo Universo di Personaggi Marvel. Altri villain di Spider-Man in arrivo? Il Sony Pictures...

Avete visto il padre di Ryan Reynolds? Era un poliziotto ed è morto di morbo di Parkinson all’età di 74 anni

Anche nelle vite di successo si possono nascondere grandi dolori. Lo sa bene Ryan Reynolds, uno degli attori più...

Spider-Man: No Way Home, la cover di Empire spoilera un nuovo villain?

La nuova cover di Empire Magazine dedicata a Spider-Man: No Way Home sembra confermare la presenza di un altro...

Block title

Titane, Palma d’Oro allo scorso Festival di Cannes, è il titolo scelto dalla Francia per la corsa agli Oscar

Fra i titoli più discussi e controversi di questa stagione cinematografica vi è sicuramente Titane di Julia Ducournau. Vincitore della Palma d’Oro allo scorso Festival di Cannes, è divenuto immediatamente un caso mediatico a causa della sua trama controversa. La protagonista è una giovane donna (Agathe Rouselle) ballerina in un salone d’auto, la quale ha una placca di titanio in testa a causa di un incidente avuto da bambina. Sullo sfondo di una città tormentata da una serie di raccapriccianti omicidi incrocerà la sua strada con quella di un pompiere (Vincent Lindon), colpito recentemente dalla perdita di suo figlio. L’uomo verrà inspiegabilmente attratto da un ragazzo conosciuto in aeroporto il quale sostiene di essere suo figlio. Questa trama apparentemente scollegata darà vita ad un racconto fra thriller, dramma e body horror. É soprattutto quest’ultimo aspetto che ha destato scalpore nel pubblico e nella giuria di Cannes – presieduta quest’anno da Spike Lee – la quale ha voluto premiare l’enorme coraggio della regista nel mettere in scena una storia così visivamente violenta e a volte difficile da guardare.

Titane cinematographe.it

Leggi anche Titane: recensione del film di Julia Ducournau

La pellicola – opera seconda della regista, dopo l’altrettanto controverso Raw – Una cruda verità – ha ottenuto un grandissimo successo al botteghino americano, divenendo il film Palma d’Oro con il più altro incasso in apertura dai tempi di Fahrenheit 9/11. Complici tutti questi fattori, la pellicola è riuscita a battere la concorrenza di altri interessanti titoli francesi: La scelta di Anne (L’événement) di Audrey Diwan, vincitore del Leone d’Oro al Festival di Venezia 78,  Petite Maman di Céline Sciamma – già vicinissima a concorrere agli Oscar con Ritratto della giovane in fiamme – e il successo di pubblico Bac Nord (The Stronghold) di Cédric Jimenez. Il comitato di selezione comprendeva, fra gli altri, il regista e sceneggiatore Florian Zeller – salito alla ribalta grazie a The Father -,  e l’attrice Julie Delpy.

Titane è disponibile nelle sale italiane dal 30 settembre, anche se ha ottenuto una distribuzione molto ridotta.

ViaSD

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Marvel: Sony annuncia due nuovi film per il 2023

La Sony continua ad ampliare il suo Universo di Personaggi Marvel. Altri villain di Spider-Man in arrivo? Il Sony Pictures...

Articoli correlati