The Irishman, Cinematographe.it

La pellicola proposta da Netflix ha fatto il boom di audience. The Irishman è il film che ha portato Martin Scorsese a produrre un lungometraggio on demand

Il connubio tra Netflix ed i grandi registi sta diventando sempre più stretto. L’approdo di un maestro del Cinema come Martin Scorsese sulla piattaforma streaming con il suo The Irishman, ha definitivamente sancito questo connubio. Ed anche i risultati in termini di audience sembrano essere stati appaganti.

The Irishman: la storia vera dietro il film di Martin Scorsese

Infatti, da quanto rivelato dal direttore del content Editor Ted Sarandos, nella prima settimana su Netflix The Irishman è stato visto da 26,4 milioni di utenti. Il conteggio tiene presente il numero delle persone che hanno visto almeno il 70% del film, ciò vuol dire almeno due ore e mezzo della pellicola che dura ben tre ore e mezzo. Si tratta quindi di un risultato importante, impreziosito dal fatto che, sempre secondo Sarandos, entro la fine del suo primo mese su Netflix The Irishman sarà visto da circa 40 milioni di utenti.

The Irishman: la spiegazione del film di Martin Scorsese

The Irishman vede nel cast un trio d’eccezione, composto da Robert De NiroAl Pacino e Joe Pesci. Al centro delle vicende c’è Frank Sheeran, veterano della seconda guerra mondiale dedito alla mafia, che ha sviluppato le sue abilità da sicario in Italia. Nella sua vecchiaia, egli riflette sul suo passato e in particolare sulla scomparsa di Jimmy Hoffa, un leader sindacale suo vecchio amico. Il film, ispirato al libro di Charles Brandt, è scritto da Steven Zaillian (Millennium – Uomini che odiano le donne, Exodus – Dei e Re).

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto