the irishman cinematographe

Dopo le polemiche sui film Marvel, Martin Scorsese raccomanda al pubblico di non guardare il suo ultimo film sugli smartphone

Il regista di The Irishman sconsiglia agli spettatori di guardare il suo film Netflix di tre ore e mezza su dispositivi mobili. Riconoscendo la lunghezza del film, in streaming del 27 novembre, Scorsese è fiducioso che gli spettatori a casa tratteranno il suo ultimo lavoro come un’esperienza cinematografica libera da distrazioni – incluso l’uso del telefono – e con interruzione limitata. Scorsese ha detto ai microfoni di Popcorn di non aver mai pensato che qualcuno potesse guardare il suo film da mobile, quando gli è stato chiesto se era consapevole del fatto che in molti si connettessero a Netflix da dispositivi mobili.

Leggi anche “The Irishman è lunghissimo! Ecco quando mettere in pausa il film Netflix”

Certamente, potrei dire, che negli ultimi 20 anni, ho girato film sia per la televisione che per il cinema. Ma mai per un telefono. Non so come farlo. Vorrei poterlo fare, ma non so come” ha dichiarato Scorsese che poi ha concesso “un grande iPad, forse” come dispositivo mobile su cui onorare il suo film. Inoltre alla domanda sulla possibilità per gli spettatori di casa di mettere in pausa il film per interruzioni di vario tipo a causa della durata di 209 minuti di The Irishman, Scorsese ha risposto: “Capisco anche questo… gli spettatori possono guardarlo in sezioni, andare dalla fine all’inizio…” e poi ha aggiunto “The Irishman è abbastanza avvincente da attirare l’attenzione degli spettatori“. Poi il regista ha concluso: “Idealmente, vorrei che tu andassi al cinema a guardarlo su un grande schermo dall’inizio alla fine. E lo so, è lungo – devi alzarti, devi andare in bagno, quel genere di cose, lo capisco – ma anche a casa, penso che se riesci a farne una notte, o un pomeriggio, e sappi che se non risponderai al telefono o non ti alzerai troppo, potrebbe funzionare“.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto