Taylor Swift scartata da Twilight: la “scusa” del regista spiazzerà i fan della cantante

Perché il regista di Twilight ha rifiutato un cameo di Taylor Swift e perché ora se ne rammarica?

La celebre popstar Taylor Swift ha quasi fatto parte del fenomeno Twilight. Recentemente Chris Weitz, il regista di The Twilight Saga: New Moon (2009), la seconda puntata della serie cinematografica sui vampiri, ha detto di aver rifiutato la richiesta della cantante di apparire nel film. Swift è stata una delle tante celebrità fan della saga che hanno chiesto di essere incluse in una delle pellicole.

“La cosa più folle di tutte è stata sentire che Taylor Swift era un’enorme fan di Twilight” ha detto il regista Weitz al podcast The Twilight Effect With Ashley Greene & Melanie Howe. “Io e lei avevamo lo stesso agente in quel momento e lui mi ha detto: ‘Taylor vorrebbe essere in questo film Farà, tipo, qualcuno alla mensa o alla tavola calda, o qualsiasi altra cosa, ma vuole essere in questo film.'”

Perché il regista di Twilight ha rifiutato un cameo di Taylor Swift? “Mi prenderei a calci”

Taylor Swift Twilight - Cinematographe.it

La cantautrice avrebbe sicuramente portato un po’ di scintillio da star all’interno del franchise, magari acchiappando l’attenzione di una nuova fetta di pubblico (anche se il franchise era già un fenomeno mondiale). Swift ai tempi aveva già pubblicato successi come Teardrops on My Guitar e Love Story. New Moon è stato girato all’inizio del 2009 ed è stato rilasciato il 20 novembre dello stesso anno, due mesi dopo che si è portata a casa il premio per il miglior video femminile per You Belong With Me agli MTV Video Music Awards 2009. Nello stesso anno, Swift ha frequentato, seppur brevemente, una delle star della saga di Twilight, Taylor Lautner, che ha ispirato la sua canzone Back to December.
Ma perché allora il regista non l’ha voluta nel film? Chris Weitz ha spiegato che il problema era che Swift era già troppo… riconoscibile!

Leggi anche Thor: Love and Thunder e la scena delle capre urlanti: cosa c’entra Taylor Swift?

“Nel momento in cui Taylor Swift sarebbe apparsa sullo schermo, per circa cinque minuti, nessuno sarebbe stato in grado di elaborare più nulla”, ha detto Weitz, alla sceneggiatura del prossimo live-action di Pinocchio della Disney. “Mi prenderei a calci solo per questo, perché sarei potuto diventare amico di Taylor Swift. Potevamo uscire insieme. Ma, all’epoca, era tutto incentrato sulla protezione del progetto. Ora sembro un’idiota, ma a volte prendi decisioni sbagliate pensando che sia per il bene del tuo film.”

Fonte: Yahoo

Articoli correlati