Suzume no tojimari di Makoto Shinkai in anteprima alla Berlinale: la prima volta in 20 anni per un anime

Suzume no tojimari è il film dei record di Makoto Shinkai.

Mancano ancora alcuni mesi all’uscita di Suzume no tojimari fuori dal Giappone, dove ha già battuto ogni record ed è diventato uno dei film anime con il maggior incasso della storia.

Il nuovo film di Makoto Shinkai dovrebbe arrivare nelle sale statunitensi ed europee ad aprile, ma prima sarà impegnato a rompere una maledizione che, da 21 anni, affligge il mondo degli anime. Suzume sarà infatti presentato in anteprima internazionale al Festival del Cinema di Berlino.

Suzume no tojimari spezza una maledizione che dura da più di 20 anni: Makoto Shinkai prende il posto di Hayao Miyazaki e concorrerà al Festival di Berlino

Suzume no tojimari festival di berlino - cinematographe.it

La kermesse cinematografica si terrà tra il 16 e il 26 febbraio 2023 e Makoto Shinkai – celebre animatore e regista giapponese di pellicole come Your Name e 5 cm al secondo – andrà a Berlino per presentare il suo film insieme al produttore Genki Kawamura e alla doppiatrice Nanoka Hara.

È la prima volta che un film anime partecipa alla Berlinale, almeno dal 2002, quando il pubblico restò affascinato da La città incantata di Hayao Miyazaki. Allora il film dello Studio Ghibli si portò a casa l’Orso d’Oro.

A livello internazionale sarà la piattaforma Crunchyroll ad occuparsi della distribuzione di Suzume no tojimari, insieme a Sony Pictures Entertainment e Wild Bunch, anche se non c’è stata ancora fornita una data di uscita ufficiale (almeno per l’Italia).

La sinossi ufficiale del film ci rivela che: “La diciassettenne Suzume scopre una porta misteriosa tra le montagne e presto altre porte iniziano a comparire in tutto il Giappone. Quando le porte si aprono, scatenano disastri e distruzione e spetta a Suzume richiuderle.”

Tags: Berlinale

Articoli correlati