shrek: cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

A quanto pare la Universal Pictures sta per creare i reboot sia di Shrek che de il Gatto con Gli Stivali e a supervisionare il tutto ci sarà Chris Meledandri di Cattivissimo Me

E dunque a Meledandri è stato affidato il compito di “rinfrescare” sia Shrek che il suo amico e compare, il Gatto con gli Stivali in modo che entrambi i personaggi possano dimostrarsi intriganti anche per l’audience contemporanea.

Per quanto riguarda il Gatto, come sapete, il grande successo che ebbe non sta soltanto nella grafica e nella personalità “carina e coccolosa” (a volte), ma anche nella strepitosa interpretazione che ne diede in originale Antonio Banderas, voce originale del personaggio.

Oltre a lui, i protagonisti erano Mike Myers ed Eddie Murphy e pare che Meledandri abbia confermato a Variety che non gli dispiacerebbe affatto riunire la gang:

Quando ti volti indietro e riascolti quelle performance vocali ti rendi conto che sono fantastiche e, anche se si potrebbe senza dubbio creare una reinvenzione completa e totale dei personaggi, mi ritrovo a rispondere ai miei sentimenti nostalgici e a desiderare di tornare a quelle caratterizzazioni. La sfida per noi è trovare qualcosa che fosse nuovo, che non desse il sentore di un semplice sequel della serie di film già visti.

La mossa di Universal arriva dopo che la casa madre dello studio, Comcast, ha acquistato la DreamWorks Animation, lo studio dietro Shrek l’acquisizione è avvenuta nel 2016 per 3,8 miliardi. Inizialmente, era stato ipotizzato che Meledandri, la cui Illumination Entertainment è in co-proprietà con Universal, sarebbe stato incaricato di sovrintendere a tutta la DreamWorks Entertainment. Tuttavia è stato Meledandri a dire di aver capito che non gli sarebbe stato possibile gestire due società e mantenere lo stesso livello di qualità nei film che realizza, restando di fatto al comando di una soltanto e occupandosi solamente della creazione dei lungometraggi in questione:

Il modo in cui lavoro con il mio team per realizzare film è molto intenso e pratico, e in realtà non mi consente di pensare ad altro, tantomeno alla gestione di seconde aziende. Adoro il processo di creazione dietro ai film e la collaborazione con gli artisti. Non penso invece di essere particolarmente bravo a gestire le aziende.

Infine, sempre su Shrek ha detto:

C’è un’enorme quantità di divertimento dentro il mondo si Shrek ma bisogna trovare qualcosa che sia veramente mondiale per tornare a fargli avere il successo che merita. Bisogna trovare una storia che sia un nuovo punto di partenza.