Shang-Chi e Coronavirus: produzione del film Marvel ferma, regista in isolamento

Marvel e Disney hanno deciso di fermare temporaneamente la produzione di Shang-Chi.

Le riprese di Shang-Chi e la Leggenda dei dieci Anelli sono state fermate, Destin Daniel Cretton in auto isolamento in attesa dei risultati per il COVID-19

Marvel e Disney hanno deciso di fermare temporaneamente la produzione di Shang-Chi. Lo stop è dovuto al fatto che il regista Destin Daniel Cretton ha chiesto a un medico di potersi auto isolare. Cretton non avvertiva i sintomi del COVID-19, ma ha scelto di essere testato per precauzione, poiché ha un bimbo appena nato. Al momento attende i risultati dei test.

La nota della Marvel alla troupe:

Come molti di voi sanno, Destin, il nostro direttore, ha un bambino appena nato. Voleva prestare ulteriore attenzione data la situazione attuale e ha deciso di sottoporsi ai test per il Covid-19 oggi. Si sta auto isolando al momento, sotto la raccomandazione del suo medico. Mentre attende i risultati del test, sospendiamo la produzione della prima unità con molta cautela fino a quando non otterrà i risultati, questa settimana. La seconda unità e la fuori produzione continueranno normalmente. Martedì scriveremo a tutti per l’ultimo aggiornamento. Questo è un momento senza precedenti. Apprezziamo la comprensione di tutti.

Leggi anche: Disney rinvia l’uscita di New Mutants e Antlers per il Coronavirus

Diretto da Destin Daniel Cretton (Il castello di vetro), su una sceneggiatura firmata da David Callaham (Wonder Woman 1984), il cinecomic segue le orme di un giovane che viene cresciuto come letale assassino, prima che la sua vita venga stravolta quando scopre dei dettagli terribili sul padre; deciso a riparare gli errori paterni, il ragazzo intraprende un viaggio che lo porterà a diventare Maestro del Kung-Fu, alleato degli Eroi in vendita e degli Avengers.

Articoli correlati