Serially: fa il suo esordio la piattaforma di streaming italiana dedicata alle serie TV

La piattaforma sarà accessibile gratuitamente.

Da leggere

Laura Antonelli: la vita da sex symbol e la morte prematura per infarto, apice di un lungo dramma personale

È stata l'attrice sex symbol del cinema italiano degli anni settanta, rivestendo i panni di protagonista di numerose pellicole...

The Suicide Squad: James Gunn svela il motivo dell’assenza del Joker

In una recente intervista, James Gunn ha rivelato il motivo per cui ha preferito non utilizzare il Joker per...

Spider-Man: No Way Home – JK Simmons ha imposto il ritorno al look originale per J. Jonah Jameson

JK Simmons ha dovuto lottare perché il personaggio di J. Jonah Jameson tornasse in Spider-Man: No Way Home con...

Block title

A partire dal 14 Ottobre, è attivo il servizio di Serially: la nuova piattaforma italiana di streaming on demand dedicata alle serie TV

A partire dal 14 Ottobre è attivo il servizio di Serially: la nuova piattaforma italiana di streaming on demand dedicata esclusivamente alle serie TV. Il servizio è gratuito e garantisce l’accesso a contenuti internazionali fino ad ora inediti nel nostro paese. L’idea dietro a questo progetto è nata da Alessandro Mandelli e Massimo Vimini che, dopo una lunga esperienza nel mondo TV, hanno scelto di creare questo nuova piattaforma proprio per permettere al pubblico italiano di avere accesso a prodotti altrimenti non reperibili.

Serially propone infatti un catalogo composto unicamente da serie TV internazionali di successo. In questa sua prima fase di esistenza, il palinsesto del servizio è composto da 13 show provenienti da vari paesi del mondo. Tra di essi troviamo la spagnola Si fueras tu – Se io fossi te, che ha come protagonista Maria Pedraza (Elite, La Casa di Carta), e la britannica Him, che può invece contare sulla partecipazione di Fionn Whitehead (Dunkirk, Black Mirror: Bandersnatch). Secondo quanto annunciato, l’offerta sarà ulteriormente entro la fine dell’anno con l’inserimento di 10 ulteriori titoli.

Tutti i prodotti saranno disponibili anche in lingua italiana e, in fatti, la fase di doppiaggio è stata seguita con particolare attenzione.  A riprova di questo, nella sua realizzazione sono stati coinvolti sia professionisti con anni di esperienza nel settore, come Gianluca Iacono (già voce italiana di Vegeta), che volti noti del mondo dello spettacolo, come il noto rapper Shade.

Leggi anche Black Widow arriva in streaming gratuito: quando e dove vederlo

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Laura Antonelli: la vita da sex symbol e la morte prematura per infarto, apice di un lungo dramma personale

È stata l'attrice sex symbol del cinema italiano degli anni settanta, rivestendo i panni di protagonista di numerose pellicole...

Articoli correlati