Sean Astin

Dopo che Variety ha diffuso la notizia che Amazon e Warner Bros. Studios sono in trattative per adattare Il Signore degli anelli in una serie televisiva, uno dei protagonisti del film, Sean Astin, dice che sapeva che un remake sarebbe stato inevitabile.

Astin, che ha interpretato il ruolo dell’hobbit Samwise Gamgee nella trilogia originale di Il Signore degli Anelli di Peter Jackson, ha detto a Kyle Anderson durante il suo show su SiriusXM che lo dice ormai da circa 15 anni: “forse 12 anni dopo l’uscita di Il Signore degli Anelli ci faranno un remake”.

Astin ha aggiunto che le persone non erano solitamente d’accordo con lui, definendo il film un classico che non avrebbe mai potuto essere superato, ma lui era davvero convinto: “No, verrà rifatto. È una storia enorme! I personaggi sono così amati”, ha spiegato. Quando gli viene chiesto se ha mai pensato in questi anni di riprendere il suo ruolo dell’amatissimo compagno di Frodo, Astin ha ammesso che la possibilità non gli era nemmeno passata di mente per un momento.

Sto portando con me il peso di Samwise dalla versione cinematografica di Il Signore degli Anelli di Peter Jackson. Quando ho visto la cosa di Amazon, non mi è venuto in mente per un secondo. Ho solo pensato: cosa proverò vedendo il prossimo Sam? Penso che sia un’idea intrigante, ma il diavolo è nei dettagli. Come faranno? Come? Chi?

Astin ha dichiarato di credere che una serie basata sul mondo della Terra di mezzo creata dall’autore J.R.R. Tolkien potrebbe essere “una sorta di tentpole franchise per Amazon”, un franchise che supporta parecchi altri prodotti. L’attore ha inoltre aggiunto che la chiave per fare bene la serie sarebbe quella di consentire ai registi di avere un controllo creativo sulla serie, confrontando l’adattamento al suo ultimo progetto, Stranger Things di Netflix:

Sono sicuro che davano note di produzione, ma non le ho mai viste. I Duffers dovevano fare il loro film. E lo stesso era stato vero con New Line e Peter Jackson e la trilogia di Il Signore degli Anelli. La sfida sarebbe trovare una squadra per farlo che venga lasciata a lavorare, in piena libertà senza dare troppe direttive. È difficile fare una serie televisiva in questo modo sotto commissione.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO