scappa - get out, cinematographe

Scappa – Get Out (recensione e trailer), considerato un capolavoro del genere horror, è il film più redditizio del 2017. L’opera diretta da Jordan Peele è ha avuto infatti un ritorno del ben 630 per cento sull’investimento iniziale. In grado di gareggiare con Get Out solo un altro film: Split di M. Night Shyamalan che ha   avuto un ROI (ritorno di investimento) del 6%. Entrambi i film sono targati da Blumhouse.

TheWrap ha calcolato una stima per il bilancio di produzione e per i costi di marketing inerenti i 25 film di maggior successo di quest’anno, e la strategia di Jason Blum, fondatore e amministratore di Blumhouse, di assumersi rischi creativi sta ripagando.

A Peele è stato assegnato un budget di 4,5 milioni di dollari per il suo Scappa – Get Out, mentre M. Night Shyamalan aveva a disposizione 9 milioni di dollari per Split. Get Out aveva inoltre un budget di $ 30 milioni che sono serviti per il marketing, per una percentuale di ROI totale del 630%, visto che il film ha incassato 252 milioni di dollari.

Andando avanti con la classifica, abbiamo poi La Bella e la Bestia della Disney, che rimane finora il film col più alto incasso dell’anno con 1,26 miliardi di dollari in tutto il mondo. Il live-action ha avuto un ROI inferiore rispetto a Get Out o Split a causa del suo budget di 160 milioni di dollari e le spese di marketing globale molto più elevate. Il suo ROI è ben oltre il 400 per cento, ma non si avvicina a quello dei due film targati Blumhouse.

Nel complesso, il box office estivo è in calo dal 2016, nonostante i grandi successi di Cattivissimo Me 3, Spider-Man: Homecoming e Wonder Woman.

C’è però da dire che questi film, pur non incassando direttamente dal cinema, possono avere degli introiti anche dal merchandising, cosa che Get Out e Split non possono fare. Altri fattori che favoriscono il ROI di Blumhouse sono ad esempio l’accordo di quest’ultima con la Universal. Inoltre, i film non sono stati distribuito sul mercato cinese in modo da ridurre i costi di distribuzione all’estero, beneficiando altresì di grande pubblicità sui social media e dell’atavico quanto efficace passaparola del pubblico.

Il prossimo film horror targato Universal e Blumhouse è Auguri per la tua morte.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto