Roma: Alfonso Cuarón trova “offensivi” i sottotitoli spagnoli di Netflix

Ovviamente, Netflix non vuole contrariare Cuarón, visto che Roma sembra essere il primo concorrente agli Oscar che il servizio di streaming abbia mai avuto.

Il cineasta Alfonso Cuarón, vincitore del Golden Globe, non ha fatto altro che complimentarsi con il suo distributore Roma, Netflix. Ma…

Alfonso Cuarón espresso la sua gratitudine per il fatto che il servizio di streaming abbia pubblicato il suo film profondamente personale, in diverse occasioni. Tuttavia, i suoi commenti più recenti su Netflix non sono così amichevoli. Il regista ha un problema con il modo in cui il servizio ha sottotitolato Roma in lingua spagnola.

Innanzitutto, è importante dire che questi sottotitoli stanno interessando solo quelli che guardano il film in Spagna. Tuttavia, considerando che le persone in Spagna parlano spagnolo, anche se con il proprio dialetto, Cuarón ritiene che il servizio di streaming avrebbe dovuto mantenere i sottotitoli del rilascio in lingua spagnola originale, invece di cambiarli in spagnolo iberico.

Penso che sia molto offensivo per il pubblico spagnolo che abbiano dato a Roma sottotitoli in spagnolo iberico“, ha detto il regista all’outlet spagnolo Efe (via The Guardian). Ha poi continuato a parlare del problema con El País:

È parrocchiale, ignorante e offensivo per gli stessi spagnoli. Una delle cose che mi piace di più è il colore e la trama di altri accenti.

Director Guild of America: Vice, A Star Is Born e Roma tra le nomination 2019

La modifica dei sottotitoli in spagnolo iberico non è stata notata solo da Alfonso Cuarón. L’autore messicano Jordi Soler ha scritto su Twitter per esprimere la sua frustrazione: “Per completare il tutto quando si dice ‘mamá’ [mamma], i sottotitoli dicono ‘madre’ [madre].

Ovviamente, Netflix non vuole contrariare Cuarón, visto che Roma sembra essere il primo concorrente agli Oscar che il servizio di streaming abbia mai avuto. Sarà interessante vedere se il colosso farà un commento sul problema dei sottotitoli o se li manterranno così come sono. Tuttavia, se non faranno nulla al riguardo, il regista non lascerà sicuramente che questo problema svanisca presto.

Tags: Netflix

Articoli correlati