“Robert Pattinson troppo famoso per essere nostro amico”: la divertente rivelazione di Jamie Dornan

"Perché avremmo dovuto lasciarlo a casa? Era lui il bello del gruppo", ha scherzato la star di Belfast.

Jamie Dornan ricorda il Robert Pattinson post Twilight: “Improvvisamente si trovava in una stratosfera diversa dalla nostra”

Jamie Dornan sta rinvangando il passato, ricordando i tempi in cui era un grande amico di Robert Pattinson. Il povero nuovo volto di Batman era l’ultimo invitato quando si trattava di fare serata tra amici! È di poche settimane fa la notizia che Pattinson, Dornan, Andrew Garfield, Charlie Cox e Eddie Redmayne erano tutti coinquilini che faticavano a trovare lavoro e a pagarsi l’affitto. “Spesso rimanevamo solo con una fetta di pizza e temevo di non poter mangiare” ha rivelato Pattinson.

Jamie Dornan, 39 anni e attualmente nei cinema col film candidato agli Oscar Belfast, ha messo le cose in chiaro rivelando la sua versione della storia, negando che la situazione fosse così tragica e spiegando che Pattinson era quello meno “coinvolto” nel gruppo di amici e colleghi. “Dopo che aveva avuto successo eravamo scettici e ci chiedevamo se si sarebbe adattato ancora a noi perché non stavamo lavorando, mentre lui lavorava tutto il tempo. Ha fatto Twilight e improvvisamente era entrato in una stratosfera diversa dalla nostra e non siamo più usciti insieme. Gesù, ci conosciamo da davvero tantissimo tempo”.

L’attore, tuttavia, mette in chiaro che Pattinson non è stato escluso di proposito, ma che è stato lui stesso a scegliere di uscire sempre meno con loro: Perché avremmo dovuto lasciarlo a casa? Era lui il bello del gruppo, ha scherzato la star di Belfast. “Ci faceva entrare ovunque, attirava tutta l’attenzione su di noi. Penso che all’inizio avesse troppo successo per noi… Ci siamo presi tutti il ​​nostro tempo. Io non ci sono ancora arrivato al successo, rispetto agli altri ragazzi del gruppo. Ma ci siamo divertiti molto in passato”.

Articoli correlati