The Batman Cinematographe.it

Robert Pattinson ha una sua teoria sui supereroi. E molti di voi potrebbero non pensarla esattamente come lui

Gli ultimi due mesi hanno portato grandi notizie su The Batman di Matt Reeves. È stato recentemente rivelato che Robert Pattinson sarà affiancato da Zoë Kravitz (Big Little Lies, Mad Max: Fury Road) nei panni di Catwoman e Paul Dano (Little Miss Sunshine, There Will Be Blood) nei panni di Enigmista. La ricerca dell’attore per Pinguino è ancora in corso, ma il cast sta prendendo forma e Pattinson si sta già allenando per il ruolo. In molte interviste all’attore è stato chiesto del suo prossimo progetto e Pattinson ha voluto subito chiarire una cosa: Batman non è un supereroe, o almeno non lo è per lui. In un nuova intervista a Today, l’attore ha corretto l’intervistatore che ha chiesto: “Volevi diventare un supereroe?”

Batman non è un supereroe. Non conta. Devi avere poteri magici per essere un supereroe.

Questa non è la prima volta che Pattinson fa commenti del genere. Ha detto qualcosa di simile in una recente intervista con il New York Times: “Batman non è un eroe, però. È un personaggio complicato. Non credo di poter mai interpretare un vero eroe, ci deve sempre essere qualcosa di un po’ sbagliato in lui.”

Pattinson ha anche raccontato al New York Times ciò che lo emoziona nell’interpretare il personaggio e perché ha paura di parlare del film. “Adoro il regista, Matt Reeves, ed è un personaggio stupendo. La sua moralità è un po’ fuori dagli schemi. Non è un ragazzo d’oro, a differenza di quasi tutti gli altri personaggi dei fumetti.”

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto